Morto Hugh Hefner, addio al fondatore di Playboy

E' mancato mercoledì 27 settembre 2017 il fondatore di Playboy Hugh Hefner. L'editore aveva 91 anni ed il decesso è avvenuto per cause naturali. A diffondere la triste notizia la pagina ufficiale Twitter della casa editrice. Hefner ha rivoluzionato l'editoria statunitense contrastando per la prima volta il dominante moralismo borghese.

da , il

    Morto Hugh Hefner, addio al fondatore di Playboy

    E’ morto Hugh Hefner all’età di 91 anni. Il fondatore di Playboy nonché editore del magazine che ha fatto sognare i lettori maschili di tutto il mondo, è mancato per cause naturali: a diffondere la triste notizia la pagina ufficiale della casa editrice sui social. Hefner è mancato nella sua proprietà, la cosidetta ‘Playboy Mansion’ di Beverly Hills, circondato dai famigliari. Fu lui il re delle conigliette, celebre emblema della casa editrice.

    Hugh Hefner non era solo un editore, bensì un uomo rivoluzionario che ha saputo dare una svolta all’editoria statunitense contrastando il moralismo borghese. Il fondatore della rivista erotica più famosa al mondo, passato a miglior vita all’età di 91 anni, fondò Playboy nel 1953 costruendosi un impero destinato a crescere negli anni. Fu nel 1988 che passò il timone alla figlia Christie, la prima di quattro.

    E’ morto Hugh Hefner, l’uomo che rivoluzionò l’editoria statunitense

    E’ mancato nella serata di mercoledì 27 settembre 2017 Hugh Hefner, il noto fondatore di Playboy ed inventore delle celebri conigliette, meglio riconosciuto come ‘il profeta dell’edonismo pop’.

    Difficile non associare l’editore alle erotiche tematiche della rivista, ma ancora di più non vedere in lui l’uomo che seppe dare una svolta al sesso negli Stati Uniti, andando contro il moralismo borghese così dominante in quegli anni.

    Un uomo di ‘rottura’ che fondò il maestoso impero all’età di soli 27 anni, quando venne tradito dalla prima ragazza con cui ebbe un rapporto sessuale.

    ‘Se sei un uomo tra i 18 e gli 80 anni, Playboy fa per te’ – era così presentato il magazine – ‘e vogliamo chiarire fin dall’inizio che non siamo un magazine per famiglie. Se sei la sorella, la moglie o la suocera di un uomo, e hai preso questa rivista per sbaglio, per favore passala a lui e torna al tuo Ladies Home Companion’.

    Nonostante le iniziali critiche mosse dalle principali testate statunitensi, Hugh Hefner sbalordì tutti con un’incantevole Marilyn Monroe in copertina: il suo Playboy era destinato a durare.

    Marilyn Monroe è stata la prima copertina di Playboy / Ansa

    I messaggi di cordoglio sui social: ‘Difficile che Hugh Hefner sia passato a miglior vita…’

    Infiniti i messaggi di cordoglio che stanno spopolando su tutti i social network. Hugh Hefner era un vero e proprio personaggio pubblico conosciuto per il suo estroso ego ed il pigiama in seta sfoggiato ad ogni importante party di Los Angeles.

    Su Twitter si legge: ‘Addio al più coraggioso dei conigli’, ‘Morto a 91 anni #HughHefner fondatore di Playboy. Ha visto cose che noi umani…’, oppure, ‘Nel 1953 aveva fondato la rivista #Playboy… nessuno potrà dire ‘ora è in un posto migliore’.

    Cristiano Militello scrive ‘Ciao #HughHefner, ora procura il tunnel carpale agli angeli’, l’ex Miss Italia Manila Mazzaro ‘Mezzo mondo deve dirti grazie, hai regalato momenti di grande gioia a tanti’.

    Altri salutano definitivamente l’unico vero ‘re’ di Game Of Thrones.