Flavio Briatore contro Roberto Cavalli: ‘Il botulino gli è andato al cervello’

I due imprenditori si sono punzecchiati via social per dimostrare quale dei due club - Billionaire e Just Cavalli – avesse più successo. Da Carta Bianca, però, Flavio Briatore ha deciso di dichiarare la guerra a Roberto Cavalli: ‘A forza di fare botulino gli è andato al cervello, ha queste provocazioni da testa di cavolo che non hanno nessun senso, che stia più calmo e rilassato’

da , il

    Flavio Briatore contro Roberto Cavalli: ‘Il botulino gli è andato al cervello’

    C’eravamo tanto amati. Dopo un’estate passata a punzecchiarsi, Flavio Briatore e Roberto Cavalli rischiano di entrare ufficialmente in guerra per la conquista della Costa Smeralda. ‘A forza di fare botulino gli è andato al cervello’, il poco gentile commento che l’imprenditore del Billionaire ha riservato a quello del Just Cavalli mentre era ospite di Bianca Berlinguer nel salotto del programma #cartabianca su Rai Tre

    Roberto era una persona perfetta, un amico mio, poi ha queste provocazioni da testa di cavolo che non hanno nessun senso, che stia più calmo e rilassato…’. Parola di Flavio Briatore, a proposito del suo ex amico Roberto Cavalli.

    Briatore e Cavalli: la guerra dei club

    Lo stilista e l’imprenditore hanno passato una intera estate a punzecchiarsi per stabilire chi avesse più clientela nei rispettivi locali sardi: ad aprire la ‘guerra’ era stato Cavalli, che dai social aveva ironicamente chiesto scusa a Briatore perché il Billionaire non era pieno.

    Cavalli aveva aggiunto che la prossima settimana sarebbe andato nel locale dell’ex amico, per aiutarlo con la sua presenza, ma l’imprenditore di Verzuolo non aveva certo lasciato correre la provocazione.

    In particolare, Briatore non solo aveva ricordato la stretta selezione che si fa al Billionaire che avrebbe potuto far rimanere Cavalli fuori dalla porta, ma si era detto ‘stupito’ che lo stilista parlasse di locale vuoto, visto e considerato che sta chiudendo molti dei suoi club.

    In conclusione, Briatore spiegava al ‘Caro Roberto’ che non è colpa sua se quest’ultimo è pieno di invidia, frustrazione e rabbia… è solo la sua natura.

    LEGGI: Flavio Briatore sulla parità dei sessi: ‘La donna che non lavora rompe’

    Briatore a Carta Bianca: ‘Cavalli stia calmo’

    Dal programma #cartabianca, infine, Briatore ha rincarato la dose: dopo una partenza sprint con le sue massime su imprenditoria, ricchezza, donne nel mondo del lavoro e occupazione giovanile, il nostro ha ricordato che mentre i Billionaire aprono in tutto il mondo, i Just Cavalli chiudono. ‘Gli ho sempre detto che il botulino gli fa male’, ha concluso l’ex manager Renault.