Mulino Bianco dice addio ad Antonio Banderas: nuovi spot con Nicole Grimaudo e Giorgio Pasotti

Addio alla gallina Rosita e ad Antonio Banderas: Mulino Bianco lancia a settembre 2017 una nuova campagna di spot con Nicole Grimaudo e Giorgio Pasotti, ‘giovani, ottimisti, appassionati e anche un po’ idealisti, persone che credono e hanno fiducia in sé stesse e nel mondo’, diretti da Emanuele Crialese

da , il

    Mulino Bianco dice addio ad Antonio Banderas: nuovi spot con Nicole Grimaudo e Giorgio Pasotti

    Dopo anni di onorato servizio, Mulino Bianco pensiona il mugnaio di Antonio Banderas in favore di Nicole Grimaudo e Giorgio Pasotti. Dal 14 settembre 2017 è partita la nuova campagna pubblicitaria, senza Mulino che vorrei, Banderas e la gallina Rosita, ma con un Mulino portato avanti da due giovani, Emma e Giovanni. A dirigere il tutto è Emanuele Crialese, che già aveva diretto Andy Garcia per una nota marca di amaro.

    Tanti saluti Antonio Banderas, dopo cinque anni Mulino Bianco cambia volto: niente più mugnaio interpretato dall’ex Zorro, la pubblicità diventa una sorta di fiction con due volti nostrani.

    Grimaudo e Pasotti nuovi protagonisti degli spot Mulino Bianco

    La campagna di fine 2017 del Mulino Bianco è sbarcata al cinema dal 14 settembre e dal 17 arriverà su TV e web. Protagonisti sono Emma (Nicole Grimaudo) e Giorgio Pasotti (Giovanni).

    Entrambi lavoreranno al celebre Mulino, lei – dopo aver imparato le basi dal padre – torna a casa dopo anni di esperienze in forni e pasticcerie, lui – laureato in agraria – torna dopo anni in giro passati a lavorare come consulente di aziende agrarie.

    I due nuovi protagonisti sono descritti come giovani, ottimisti, appassionati e anche un po’ idealisti, persone che credono e hanno fiducia in sé stesse e nel mondo e che per questo ne fanno attivamente un posto migliore.

    Emma ha il compito di creare cose buone che sanno nutrire il corpo e anche un po’ l’anima, Giovanni è un appassionato di metodi di coltivazione naturali e sostenibili che impara dai vecchi agricoltori e scopre di quando la campagna era un mondo regolato solo dalle stagioni e dal lavoro dell’uomo.

    Le star hollywoodiane negli spot nostrani

    Si torna dunque all’italianità, almeno nel caso del Mulino Bianco, dopo anni di Antonio Banderas e gallina Rosita. Ma lo spagnolo non è l’unico volto straniero degli spot: se Pierfrancesco Favino arrotola spaghetti, le star americane stanno monopolizzando i nostri spot.

    Negli ultimi anni, in tv, c’è un Bruce Willis che cerca la connessione al bagno, Kevin Costner che decanta le meraviglie di una marca di tonno, Julia Robert che fa shopping. Ad aprire le danze, George Clooney per una nota marca di alcolici – e successivamente di caffè.

    Mulino Bianco: spot al sapore di fiction

    A dirigere il nuovo spot Mulino Bianco è Emanuele Crialese, che segue Pupi Avati (per i treni), Giuseppe Tornatore (patatine) e Gabriele Salvatores (pasta). Secondo le informazioni, le storie del nuovo ciclo di pubblicità saranno caratterizzate dal registro narrativo di una fiction moderna, che consentono di celebrare i valori fondanti della marca: la natura, la genuinità e il saper fare dal campo alla tavola.