Enrico Brignano: ‘Essere padre a 51 anni è spiazzante, ad avere un figlio oggi ci vuole coraggio’

L’attore ha avuto Martina nel febbraio del 2017 e, a sette mesi dalla nascita, lui e la compagna Flora Canto si raccontano: la coppia non pensa alle nozze ma al battesimo della primogenita ed eventualmente a un altro figlio: ‘Ma oggi – tra telegiornali, vaccini e alimentazione – fare un figlio è un atto di coraggio’, sostiene Enrico Brignano, che dalla sua paternità potrebbe anche trarre un libro.

da , il

    Enrico Brignano: ‘Essere padre a 51 anni è spiazzante, ad avere un figlio oggi ci vuole coraggio’

    A inizio 2017 Enrico Brignano è diventato papà, un’esperienza che da un lato definisce come una missione impossibile, ma dall’altro così spiazzante che l’attore potrebbe addirittura scriverci un libro. ‘Tutte le mattine, quando Martina si sveglia e mi sorride, la casa si riempie di energia positiva. A 51 anni è spiazzante’, spiega lo showman, padre di Martina, avuta dalla compagna Flora. E proprio la mamma, pur ironizzando sul fatto che Brignano si sia inventato finte date del tour pur di svicolare dai doveri genitoriali, dà un bel 9 a Enrico Brignano papà. E la coppia potrebbe presto convolare a nozze… e magari fare un altro figlio!

    Non vogliamo che Martina rimanga figlia unica. Enrico non è un ragazzino, quindi non aspetteremo molto a fare un altro figlio’. Parola della compagna di Enrico Brignano, in un’intervista di coppia ad Oggi.

    Enrico Brignano: ‘Con Floria ci dividiamo i compiti’

    Nata il 10 febbraio alla clinica Mater Dei di Roma, Martina è la prima figlia di Enrico Brignano e della compagna Flora Canto; se all’epoca la coppia si era definita felice ed emozionata, ora Brignano conferma che tutte le mattine, quando la bimba si sveglia e gli sorride, la casa si riempie di energia positiva.

    Intervistato in occasione dei primi sette mesi della figlia Martina, l’attore e showman, diventato padre a 51 anni, si definisce un esperto di bimbi, capace – insieme alla mamma Flora Canto – di capire i bisogni della bimba dal numero di ‘nghé’ che fa. A seconda del numero sa se ha fame, sonno o deve essere cambiata.

    Brignano e la compagna si dividono equamente i compiti: lei cambia la bimba (un compito che prima era dell’attore, ma poi si è scoperto che la compagna era più veloce), le dà da mangiare e la veste, mentre lo showman sistema i giocattoli, elimina i pannolini, lava il biberon e fa fare il ruttino a Martina: ‘E mia figlia – racconta – fa dei ruttini che danno soddisfazione, mangia come una democristiana!’.

    LEGGI: Enrico Brignano papà: è nata la figlia del comico e di Flora Canto

    Enrico Brignano: ‘Un libro sulla vita di coppia con un figlio’

    La vita da papà di Enrico Brignano sarà probabilmente oggetto di un libro, anche se l’artista è consapevole che, pur non essendo troppo ansioso, i pericoli cominceranno quando la bimba comincerà a gattonare e quindi a camminare e a mettere in bocca le cose.

    Ma già da ora la vita di coppia è rivoluzionata, esempio per tutti una volta Brignano e la compagna uscivano quando erano pronti, ora c’è sempre l’imprevisto Martina.

    LEGGI: Flora Canto, la compagna di Enrico Brignano: ‘Dopo il parto, matrimonio e secondo figlio’

    Brignano: ‘Oggi mettere al mondo un figlio è un atto di coraggio’

    In ogni caso, Brignano ammette che – tra telegiornali senza dimenticare i vaccini, l’alimentazione completa e i seggiolini dell’auto – oggi ‘mettere al mondo una creatura diventa un’operazione coraggiosa. Mission impossible’. E se di nozze Brignano-Canto ancora non si parla, la coppia ora pensa a battezzare la bimba, ritenendo necessario avviarla su un cammino spirituale con un minimo di convinzione, ma senza confondere il sacramento con la festa.