Imma Battaglia contro Gianna Nannini: ‘Non ha mai fatto nulla per i gay’

La nota attivista Imma Battaglia attacca Gianna Nannini per le sue recenti dichiarazioni sulle unioni civili e la stepchild adoption: 'Non ha mai fatto nulla per i diritti delle coppie gay e adesso parla perché la questione la riguarda da vicino', ha tuonato la compagna di Eva Grimaldi.

da , il

    Imma Battaglia contro Gianna Nannini: ‘Non ha mai fatto nulla per i gay’

    Attacco frontale di Imma Battaglia a Gianna Nannini: la nota attivista per i diritti LGBT e compagna di Eva Grimaldi, ha duramente criticato la rocker senese dopo le dichiarazioni di quest’ultima che ha annunciato di essersi trasferita a Londra per poter vivere in serenità la sua relazione con la fidanzata Carla, dato che l’Italia non tutelerebbe abbastanza i suoi diritti in fatto di unioni civili e stepchild adoption. Ebbene, Imma Battaglia giudica tardiva e fuori tempo massimo questa presa di posizione della Nannini, ricordando che fino a poco tempo fa la cantante non aveva mai speso una parola per i diritti delle coppie omosessuali.

    ‘La sua posizione è tardiva’, ha tuonato Imma Battaglia dalle frequenze di Radio Cusano Campus, ‘Da anni conosciamo le amanti e le fidanzate di Gianna Nannini, ma non ha mai fatto niente, e sottolineo niente, a favore delle lotte che noi portiamo avanti da anni, nessun tipo di attivismo. Ora invece arriva e dice che la legge in Italia non la tutela. Ma chi sei, ma chi ti credi di essere?’

    Insomma, a Imma Battaglia Gianna Nannini non sta per niente simpatica, e la compagna di Eva Grimaldi non fa nulla per nasconderlo: ‘Se avesse avuto il coraggio di un Tiziano Ferro, probabilmente noi avremmo avuto una legge sulle unioni civili migliore’, ha aggiunto, ‘Ora invece dovrebbe stare zitta. Io sinceramente la trovo veramente fuori luogo, spero che la gente la boicotti e non vada più ai suoi concerti: è ridicola, non puoi fare queste dichiarazioni politiche quando non hai mai fatto nulla, se non per te stessa’.

    In altre parole, Imma Battaglia ha spiegato che, secondo il suo parere, Gianna Nannini non si sarebbe mai battuta energicamente e pubblicamente per difendere i diritti delle coppie gay, preferendo parlarne per la prima volta solo quando la questione ha finito per riguardarla da vicino. Secondo la Battaglia una come Gianna Nannini, vista la sua fama e la sua popolarità, avrebbe potuto fare tantissimo per gli omosessuali ma non l’ha mai fatto, salvo ‘svegliarsi’ all’improvviso per puri interessi personali.

    La questione è in effetti molto delicata e quella che abbiamo appena letto è soltanto la campana di Imma Battaglia. Aspettiamo naturalmente da un momento all’altro l’eventuale risposta di Gianna Nannini con la sua versione dei fatti.