Gina Lollobrigida: 90 anni da star per la ‘Bersagliera’

Auguri a Gina Lollobrigida: 90 anni vissuti da star dalla 'Bersagliera' del cinema italiano, nata a Subiaco il 4 luglio 1927 e consacratasi nel secondo dopoguerra il simbolo della prorompente bellezza mediterranea. Storica la sua rivalità, molto accesa anche oggi, con Sophia Loren.

da , il

    Gina Lollobrigida: 90 anni da star per la ‘Bersagliera’

    Buon compleanno Gina Lollobrigida: i 90 anni della ‘Bersagliera’ del cinema italiano sono la giusta occasione per celebrare la diva di Subiaco, il paese alle porte di Roma dove è nata il 4 luglio 1927, che a partire dal secondo dopoguerra ha incarnato la prorompente bellezza mediterranea, facendo sognare milioni di italiani e non solo. Protagonista di una divisiva rivalità con Sophia Loren che non si è mai sopita neppure col passare degli anni (‘Ero io la numero uno’, ha ricordato in una recentissima intervista, ‘E sono andata avanti con le mie forze, non avevo un produttore che mi proteggeva, ho fatto tutto da sola’), Gina Lollobrigida ha sedotto pure Hollywood girando film con le maggiori star della cosiddetta ‘Mecca del cinema’.

    In occasione dei i suoi 90 anni Gina Lollobrigida ha organizzato una grande festa per 400 invitati in una delle location più belle di Roma, tra via dei Condotti e piazza di Spagna, dove esporrà anche alcune sue sculture (la scultura è una vecchia passione della Lollo fin dagli anni ’70).

    Negli ultimi anni il nome di Gina Lollobrigida è stato spesso accostato a vicende di dubbio gusto, tra matrimoni veri o presunti e un figlio un po’ troppo intraprendente, ma la ‘Bersagliera’ non ha mai mollato neanche di un centimetro e oggi, dopo aver raggiunto l’importante traguardo dei 90 anni (‘In realtà sono 3 volte 30′, ha precisato lei), è più vispa che mai e pronta a tuffarsi in mille nuovi progetti: ‘Voglio vivere, lavorare, produrre arte e viaggiare’.

    Peccato soltanto che abbia deciso da tempo di ritirarsi dal cinema (‘Quando iniziai a vedere che non c’era più qualità, il ruolo di attrice cominciò ad andarmi stretto e decisi di allontanarmi progressivamente dalle scene’), perché avrebbe potuto insegnare tantissimo alle colleghe più giovani, anche se certe sue doti erano innate e sarebbe stato difficile trasmetterle a qualcuno.

    Nel corso della sua carriera di attrice, Gina Lollobrigida ha ottenuto importantissimi riconoscimenti come il Golden Globe nel ’61 per il film Torna a Settembre, 7 David di Donatello e 2 Nastri d’argento. Ha lavorato per registi del calibro di Vittorio De Sica (che coniò appositamente per lei il neologismo di ‘maggiorata’ per esaltarne le curve), Luigi Zampa, Pietro Germi, Carlo Lizzani, Mario Camerini, Alessandro Blasetti, Mario Soldati, Luigi Comencini, Mauro Bolognini e, all’estero, con John Huston, Carol Reed, Robert Leonard, King Vidro, John Sturges, Robert Mulligan e Melvin Frank, recitando a fianco di star immortali (molte delle quali persero la testa per lei) come Humphrey Bogart, Errol Flynn, Burt Lancaster, Tony Curtis, Anthony Quinn, Frank Sinatra, Yul Brynner, Rock Hudson, Sean Connery e tantissimi altri.

    Provate soltanto a immaginare un’attrice italiana di oggi con un curriculum del genere: sarebbe pura utopia.

    Per questo e per tanti altri motivi celebriamo dunque con il massimo rispetto e la dovuta reverenza il compleanno di Gina Lollobrigida: 90 anni da diva assoluta, a volte un po’ capricciosa ma sempre vera e mai disposta a cedere ad alcun compromesso. Come quella volta che lasciò con un palmo di naso il multi miliardario Howard Hughes (uno che aveva visto cadere ai suoi piedi donne che si chiamavano Katharine Hepburn, Bette Davis, Jean Harlow, Ginger Rogers, Lana Turner e Ava Gardner), rifiutando in extremis la ‘gabbia dorata’ in cui l’eccentrico produttore voleva rinchiuderla.

    Grave errore perché Gina Lollobrigida, oggi come ieri, non ha mai sopportato le gabbie, anche se dorate.