Shiloh Jolie-Pitt, la figlia ‘mascolina’ di Brad e Angelina non sta cambiando sesso

Nessun trattamento ormonale per Shiloh Jolie-Pitt, la figlia 'maschiaccio' di Brad e Angelina: smentita la notizia secondo cui avrebbe presto iniziato le terapie per cambiare sesso. È però vero che la bambina, appena 11enne, ha sempre mostrato chiarissime inclinazioni maschili.

da , il

    Shiloh Jolie-Pitt, la figlia ‘mascolina’ di Brad e Angelina non sta cambiando sesso

    Contrordine compagni: Shiloh Jolie-Pitt, la figlia ‘mascolina’ di Brad e Angelina, non ha iniziato nessuna terapia per cambiare sesso. Nelle ultime ore si era infatti sparsa la voce secondo cui la ragazzina, che ha appena 11 anni ed è la primogenita naturale delle due star di Hollywood (prima di lei ci sono gli adottati Maddox, 15 anni, Pax, 13, e Zahara, 12), aveva espresso la volontà di sottoporsi a un trattamento ormonale che rallentasse il processo biologico per diventare donna. È vero che fin da piccola Shiloh ha mostrato evidenti inclinazioni maschili, sia nei comportamenti che nel modo di acconciarsi e vestirsi, tanto che in famiglia l’hanno soprannominata ‘John’, e che Brad Pitt e Angelina Jolie non hanno mai nascosto la sua natura da maschiaccio, ma la notizia del trattamento ormonale è stata categoricamente smentita dall’agenzia di stampa francese AFP, che era stata citata da numerosi portali di tutto il mondo quale fonte dello scoop.

    Shiloh Jolie-Pitt, la figlia di Brad e Angelina, è nata a Swakopmund, in Namibia, il 27 maggio 2006. Nelle immagini pubbliche insieme a mamma e papà è sempre apparsa come un maschietto: capelli molto corti, pantaloni, giacchette. Mai una gonna neanche per sbaglio. Fino a prova contraria dovrebbe comunque trattarsi del semplice vezzo di una bambina che gioca a fare il maschiaccio, come è accaduto per esempio tre anni fa in occasione dell’anteprima mondiale del film Unbroken (diretto da Angelina Jolie), quando Shiloh si è presentata in giacca, cravatta, pantalone neri e capelli cortissimi, assolutamente indistinguibile dai suoi fratellini maschi.

    In quell’occasione mamma Angelina Jolie, che insieme all’ex marito ha sempre assecondato e sostenuto la sua primogenita naturale, rilasciò una dichiarazione ufficiale piuttosto ambigua sull’orientamento sessuale della sua bambina, quasi come se volesse ammettere la mascolinità della figlia: ‘Io non forzerò mai nessuno dei miei figli a essere ciò che non è. Io e Brad lasceremo sempre libera Shiloh e rispetteremo le sue scelte’.

    LEGGI ANCHE: IL LOOK MASCHILE DI SHILOH JOLIE-PITT, LA FIGLIA DEI BRANGELINA

    Da allora sono passati tre anni e Angelina Jolie e Brad Pitt, reduci da una separazione burrascosa che ha fatto parlare il mondo intero, non hanno mai smesso di far sentire a suo agio la loro Shiloh, cercando di non imporle nulla relativamente al suo modo di apparire.

    LEGGI ANCHE: ANGELINA JOLIE E IL DIVORZIO DA BRAD PITT, ‘RESTEREMO SEMPRE UNA FAMIGLIA’

    Del resto i due celebri genitori, che hanno sempre mostrato ampie vedute in questa e in altre faccende, finendo talvolta al centro degli attacchi di una parte dell’opinione pubblica, avendo basato la propria vita su valori importanti quali il rispetto, l’accettazione e l’amore incondizionato, sono assolutamente liberi di fregarsene del giudizio degli altri.