Cristina Parodi: ‘Giletti? Dispiaciuta se non ci fosse più la sua Arena’

Massima solidarietà di Cristina Parodi a Giletti dopo l'annunciata cancellazione de L'Arena, l'ormai storica trasmissione domenicale di Rai 1. Una solidarietà che vale doppio, visto che sarà proprio la Parodi a prenderne il posto con una versione allargata di Domenica In.

da , il

    Cristina Parodi: ‘Giletti? Dispiaciuta se non ci fosse più la sua Arena’

    Bel messaggio solidale di Cristina Parodi a Giletti dopo gli ultimi stravolgimenti in casa Rai che hanno portato alla chiusura de L’Arena, l’ormai consueto appuntamento domenicale delle 14 con Massimo Giletti e i suoi ospiti polemici, e alla ‘promozione’ della stessa Parodi alla conduzione di Domenica In, che dalla stagione 2017-18 subirà una radicale trasformazione nel format, tornando alla sua vocazione di contenitore di intrattenimento e di racconto. ‘Felice di fare la domenica di Rai 1 ma, confesso, dispiaciuta se non ci fosse Giletti con la sua Arena. Insieme faremmo un bel tandem’, ha scritto infatti Cristina Parodi su Twitter a proposito della sua nuova avventura a Domenica In.

    Nel tweet Cristina Parodi utilizza ancora il condizionale, quasi come se ci fossero ancora dei dubbi sulla cancellazione de L’Arena di Giletti, ma in realtà i giochi dovrebbero essere fatti e si attende solo l’ufficialità che verrà data mercoledì 28 giugno con la presentazione alla stampa dei palinsesti autunnali della Rai.

    LEGGI ANCHE: DOMENICA IN 2017-18, CRISTINA PARODI CONDUTTRICE IN SOLITARIO

    Cristina Parodi a Domenica In 2017-18 avrà l’onore e l’onere di condurre quasi cinque ore di diretta, dalle 14 alle 18:40 circa, con l’obiettivo di tener testa alla fortissima concorrenza del pomeriggio di Canale 5 che riproporrà la corazzata Domenica Live con Barbara D’Urso. Secondo le indiscrezioni, lo storico contenitore domenicale di Rai 1 sarà per la prima volta trasferito da Roma a Milano e proporrà nel corso della stagione alcuni inserti speciali (nella seconda parte del programma), tra cui una serie di puntate sui 60 anni dello Zecchino d’oro e La Vita è una Figata, sei episodi con storie di figure straordinarie raccontate dalla popolarissima atleta paralimpica Bebe Vio. Dovrebbe inoltre esserci anche una rubrica divulgativa di Alberto Angela.

    Poi la domenica di Rai 1 proseguirà con il quiz L’Eredità, affidato di nuovo a Fabrizio Frizzi, per poi concludersi con l’altra grande novità dei palinsesti Rai 2017-18: Fabio Fazio con Che Tempo Che Fa, che dopo anni traslocherà da Rai 3 per approdare sulla rete ammiraglia della TV di stato (32 puntate dalle 20:40 alle 23:30, più una seconda serata il lunedì dalle 23:30).

    LEGGI ANCHE: RAI 1 CANCELLA L’ARENA DI GILETTI, FUTURO INCERTO PER IL CONDUTTORE

    Intanto non tutti sembrano aver apprezzato la scelta di eliminare L’Arena di Massimo Giletti (che comunque dovrebbe consolarsi presentando un ciclo di 12 eventi speciali il sabato sera, sempre su Rai 1): il conduttore romano ha già incassato la solidarietà di alcuni colleghi tra cui Enrico Mentana, Piero Chiambretti, Simona Ventura e Mara Venier (e, come abbiamo visto, anche la stessa Cristina Parodi, che di Giletti andrà a occuparne il posto). La Rai avrà davvero fatto la scelta giusta?