Domenico Diele arrestato dopo aver investito una donna

L'attore di '1993' ha tamponato con la macchina uno scooter su cui viaggiava una donna di 48 anni, rimasta uccisa nell'impatto. Domenico Diele non avrebbe dovuto guidare perché la sua patente era sospesa da mesi: era risultato positivo ai cannabinoidi ad un precedente controllo, e anche in questo caso i test tossicologici hanno dimostrato che fosse sotto effetto di alcol e droghe. Domenico Diele è accusato ora di omicidio stradale aggravato in attesa della convalida dell'arresto.

da , il

    Domenico Diele arrestato dopo aver investito una donna

    Domenico Diele arrestato dopo aver investito una donna: l’attore di 1992 e 1993 sta aspettando la convalida dell’arresto a Salerno dopo un incidente stradale avvenuto nella notte tra il 23 e il 24 giugno, quando ha tamponato con la macchina e ucciso una 48enne di ritorno da una festa. Domenico Diele è risultato positivo ai test su alcol e droghe e a quanto pare non poteva guidare, perché la sua patente era stata ritirata da mesi dopo precedenti problemi di guida sotto l’effetto di stupefacenti. È accusato di omicidio stradale aggravato.

    Stando alle ricostruzioni effettuate, l’arresto di Domenico Diele è ancora in attesa di convalida da parte del gip. La dinamica dell’incidente che ha coinvolto l’attore di 1993 è stata spiegata: sembra che Domenico Diele fosse di di ritorno da una festa a Matera. L’attore ha investito con la sua macchina una donna che viaggiava sul suo scooter all’uscita del casello Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno.

    Ilaria Dilillo, questo il nome della vittima dell’incidente che ha coinvolto Domenico Diele, è stata sbalzata a duecento metri dall’impatto ed è morta praticamente sul colpo, come ha stabilito l’autopsia. I testimoni hanno raccontato alla polizia di Eboli, intervenuta sul posto, come l’attore fosse visibilmente sconvolto dall’accaduto e non riuscisse a capacitarsi di cosa avesse fatto.

    Leggi: Le novità di 1993, la serie tv con Domenico Diele, Miriam Leone e Stefano Accorsi

    Domenico Diele è stato trasportato all’ospedale di Salerno per gli accertamenti di rito ed è risultato positivo ai test su alcol e cannabinoidi nel sangue.

    La posizione dell’attore è molto grave perché, stando a quanto emerso, Domenico Diele non avrebbe dovuto essere alla guida della sua macchina: la patente gli era stata ritirata mesi fa per un precedente di guida sotto effetto di stupefacenti, sempre legata ai cannabinoidi come raccontano i bene informati.

    Per questo particolare, Domenico Diele è accusato ora di omicidio stradale aggravato ed è in stato di fermo a Salerno.

    Una brutta avventura della quale dovremo attendere sviluppi nei prossimi giorni, non appena il gip deciderà in merito all’arresto di Domenico Diele.

    L’attore si trovava in zona per le riprese del nuovo film del regista Marco Ponti, intitolato ‘Una vita spericolata’. Nato a Siena nel 1985 e residente a Roma, Domenico Diele è considerato uno degli attori emergenti di serie tv e cinema più quotati: ha partecipato alle due serie di ’1992′ e ’1993′ con Stefano Accorsi, nella parte del poliziotto sieropositivo Luca Pastore, e al film ‘ACAB – All cops are bastards’ di Stefano Sollima, che lo ha portato all’attenzione di registi e colleghi.