Alessandro Gassmann chiude Twitter dopo le polemiche sullo ius soli: ‘L’attacco subito mi ha toccato’

L'attore romano, popolarissimo su Twitter, ha annunciato pubblicamente l'abbandono al suo profilo e ai suoi 200mila followers dopo una giornata intera di discussione sullo ius soli, argomento di grande rilevanza politica, e per via degli attacchi personali subiti.

da , il

    Alessandro Gassmann chiude Twitter dopo le polemiche sullo ius soli: ‘L’attacco subito mi ha toccato’

    Alessandro Gassmann chiude Twitter dopo le polemiche sullo ius soli: ‘L’attacco subito mi ha toccato’ ha spiegato l’attore romano in una lettera pubblica a puntate dedicata ai suoi 200mila followers. Alessandro Gassmann ha annunciato di aver deciso di sospendere la propria attività su Twitter dopo aver trascorso un’intera giornata a discutere di ius soli, e ricevendo in cambio insulti, attacchi personali e polemiche gratuite.

    La decisione di Alessandro Gassmann di chiudere Twitter dopo le polemiche sullo ius soli è stata spiegata dall’attore romano con una lettera a puntate indirizzata ai suoi 200mila followers.

    Leggi: Alessandro Gassmann ironizza su Renzi via Twitter

    La discussione sullo ius soli era cominciata con uno scambio tra Alessandro Gassmann e Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che si erano confrontati aspramente prima che il dibattito si aprisse ad altre fazioni. Fazioni che all’attore romano, come ha scritto nel suo messaggio, non piacciono affatto.

    ‘In questi due giorni su Twitter ho dibattuto su immigrazione e ius soli sostenendo le mie ragioni, a volte rispondendo per le rime all’aggressività di chi sosteneva il contrario’ ha esordito Gassmann nel suo racconto personale.

    Leggi: Cosa dice il decreto legge sullo ius soli

    In cambio alla disponibilità di discussione e confronto, l’attore romano ha ottenuto minore apertura: ‘Ho resistito parecchio, sono stato insultato, minacciato, offeso, preso in giro in maniera violenta e continua’ ha aggiunto Alessandro Gassmann, svelando di aver ricevuto anche attacchi alla sua famiglia e ai suoi cari.

    Dopo aver chiesto scusa per un messaggio troppo aggressivo, Alessandro Gassmann ci ha tenuto a sottolineare l’importanza dei social, da lui definiti mezzi straordinari, ma di essere colpito troppo sul personale: ‘Ho scoperto di essere più vulnerabile di quanto immaginassi, l’attacco che ho subito mi ha toccato’ ha detto l’attore.

    Leggi: Alessandro Gassmann contro Emanuele Filiberto su Twitter per la frase sui partigiani

    Scevro da fazioni e volenteroso nel confronto continuo, Alessandro Gassmann ha così salutato i suoi followers con parole calde e affettuose per la vicinanza dimostrata in questi anni di attivismo social, promettendo ‘ci vediamo nel mondo’ e al cinema o a teatro, dove sarà lui nei prossimi mesi.

    Alessandro Gassmann era molto seguito e amato su Twitter, e pochi mesi fa aveva rivendicato in un’intervista la sua intenzione e voglia di discutere di qualunque cosa proprio sul social dei cinguettii.