Francesco Guccini si ritira, lo stop ai tour: ‘Sono stanco’

Dopo l'addio ai concerti, avvenuto nel 2011, il cantautore dice basta anche al tour 'parlato': 'Penso proprio che sarà la mia ultima volta su un palco', dice Francesco Guccini a proposito dell'uscita al Carpi Summer Fest. Un'uscita di scena senza rimpianti: il cantante confessa di non suonare più neanche la chitarra

da , il

    Francesco Guccini si ritira, lo stop ai tour: ‘Sono stanco’

    Francesco Guccini annuncia l’addio definitivo ai tour: il cantautore da tempo aveva smesso di cantare (a parte un concerto post sisma in Emilia) e andava sul palco solo per raccontare la sua vita, accompagnato dalla storica band. Ultima uscita di Francesco Guccini prima dell’addio alle scene, a fine giugno 2017 al Carpi Summer Fest: previsti aneddoti e racconti con Massimo Bernardini e poi l’addio ai tour.

    Penso proprio che sarà la mia ultima volta su un palco’. Così Francesco Guccini annuncia l’addio ai tour, un’ultima uscita (il 26 giugno a Carpi) che immagina tranquilla, buona e bella. Intervistato dal Corriere della Sera, il cantautore confessa di non aver paura di commuoversi, che probabilmente piangerebbe se cantasse, ma da tempo ha detto basta (ai concerti).

    Leggi: Un matrimonio, un funerale, per non parlar del gatto, di Francesco Guccini: trama del libro

    Francesco Guccini: l’addio ai concerti nel 2011

    L’addio ai concerti Francesco Guccini lo aveva già dato nel 2011, dopo un malore sul palco che si pensava fosse un infarto; inizialmente il cantautore non si era preoccupato, poi, complice anche la scomparsa del suo manager (avvenuta prima del malore), hanno convinto Francesco Guccini che fosse venuto il tempo del ritiro.

    Francesco Guccini: il ritorno sul palco (senza cantare)

    La seconda vita di Guccini – tour ‘parlati’, frutto di un compromesso tra il Maestro che non voleva più esibirsi e i fan che non volevano perderlo – è durata un paio d’anni: il cantautore, a Repubblica nel 2016, confessava il suo divertimento per queste serate: ‘Mi sto divertendo, le serate sono mediamente molto simpatiche, la gente sembra molto interessata, anche solo a sentirmi parlare, cosa che non mi spiego, ma comunque funziona’.

    Guccini: ‘Un addio definitivo e senza rimpianti’

    Oggi, Guccini confessa anche che non suona neanche a casa: la chitarra è in un angolo dai tempi dell’ultimo disco, ha provato qualche volta a suonarla con gli amici ma, non avendo più i calli sulle dita, gli fa subito male. Tra i prossimi progetti, un libro, un giallo che uscirà in autunno: il cantautore si siede al pc e scrive, ma precisa di non aver ceduto alla tecnologia, visto che se il computer è perfetto per il lento sviluppo della pagina e il taglia e incolla, Guccini non ha né cellulare né patente.

    Per quanto riguarda l’annuncio del ritiro, Guccini parla del suo addio ai tour come di una decisione presa con maturità, che per lui è stata un grande sollievo, perché faceva fatica, l’età avanzava e il cantautore non aveva più la forza di stare in piedi due ore e mezza.