Mario Orfeo è il nuovo direttore generale della Rai

Mario Orfeo, già direttore del Tg1, è stato nominato nuovo direttore generale della Rai dopo le dimissioni di Antonio Campo Dall'Orto, avvenute dopo la bocciatura del piano news in consiglio di amministrazione.

da , il

    Mario Orfeo è il nuovo direttore generale della Rai

    Mario Orfeo è il nuovo direttore generale della Rai: il consiglio di amministrazione di Viale Mazzini ha nominato alla carica principale dell’azienda di Stato l’ex direttore del Tg1, già emerso tra i papabili nomi Rai nei rumors dei giorni scorsi. Ad annunciarlo con largo anticipo Maurizio Gasparri su Twitter, prima della conferma ufficiale. Mario Orfeo affiancherà la presidente della Rai Monica Maggioni nella gestione dell’azienda, dopo le dimissioni dell’ex dg Antonio Campo Dall’Orto avvenute per la bocciatura del piano news.

    L’ex direttore del Tg1 Mario Orfeo è il nuovo direttore generale della Rai, come è stato anticipato prima della notizia ufficiale su Twitter da Maurizio Gasparri: il consiglio di amministrazione della Rai, convocato per la mattina del 9 giugno alle 10.00 per decidere il nome del successore di Antonio Campo Dall’Orto, ha nominato ufficialmente il giornalista a capo della direzione generale della Rai, a fianco della presidente Rai Monica Maggioni.

    Lo scenario che si era aperto dopo le dimissioni di Antonio Campo Dall’Orto, dovute alla bocciatura del piano news e alla questione spinosa del tetto dei compensi imposto a 240mila euro, ancora un nodo irrisolto per la dirigenza Rai. C’erano state diverse nomination e rumors nei giorni scorsi, riguardanti proprio chi sarebbe stato il nuovo direttore generale della Rai con l’uscita di scena del manager veneto.

    Leggi: Il toto-nomine per la dirigenza Rai: in pole position Mario Orfeo del Tg1

    Chi è Mario Orfeo, nuovo direttore generale della Rai

    Chi è Mario Orfeo, il nuovo direttore generale della Rai? Nato a Napoli nel 1966, Mario Orfeo entra nel mondo del giornalismo negli anni Ottanta e nel 1990 diventa redattore nella redazione di Napoli di Repubblica, sotto la guida di Ezio Mauro. Nel 2002 l’editore Francesco Gaetano Caltagirone lo chiama alla direzione de Il Mattino di Napoli, uno dei principali quotidiani della città. Dal 2009 al 2011 Mario Orfeo è direttore del Tg2, incarico che lascerà per prendere la direzione del quotidiano romano Il Messaggero, sempre del gruppo Caltagirone; rientra in Rai nel 2012, nominato direttore del Tg1 dopo Augusto Minzolini. Sotto la guida di Mario Orfeo, il principale Tg della Rai incrementa gli ascolti e inizia le trasmissioni in digitale.