Principesse Disney: elenco delle più famose, dal 1937 ad oggi

Le principesse Disney godono di grande popolarità in tutto il mondo al punto che si possono considerare delle vere e proprie dive internazionali, proprio come le loro colleghe in carne e ossa Kate Middleton e Charlene Wittstock.

da , il

    Esattamente come le loro colleghe in carne ed ossa, da Kate Middleton a Charlène Wittstock, anche le Principesse Disney godono di grande popolarità in tutto il mondo, al pari delle dive cinematografiche: tanto per dirne una, che cos’ha Ariel la Sirenetta in meno del premio Oscar Emma Stone o perché mai una Natalie Portman dovrebbe essere considerata più affascinante della dolce e sensuale Pocahontas? E questi sono soltanto un paio di esempi in quanto la Walt Disney Pictures ha prodotto ben 56 film d’animazione dal 1937 al 2016, molti dei quali sono diventati grandi classici del cinema mondiale e molti hanno avuto almeno una grande protagonista femminile.

    Lo scopo di questo piccolo reportage è appunto quello di farvi riscoprire le Principesse Disney (limitandoci a quelle dalle sembianze umane) che, fin dai tempi in cui i nostri nonni indossavano i calzoni corti, hanno solcato da assolute protagoniste almeno tre epoche della cinematografia di Hollywood.

    Biancaneve: Disney, il primo film del 1937

    La prima fu Biancaneve (ma anche la Regina/Strega cattiva aveva un suo perché) dal film del 1937 diretto da David Hand, il primo lungometraggio d’animazione prodotto dalla Walt Disney Animation Studios. Il design del film fu ad opera di Albert Hurter.

    Cenerentola: film Disney del 1950

    Per ritrovare una principessa Disney dobbiamo poi fare un balzo di ben tredici anni fino al 1950, anno in cui uscì un altro film disneyano tratto da una celebre fiaba, Cenerentola. Il film ebbe tre nomination agli Oscar, vinse un premio speciale a Venezia e conquistò l’Orso d’oro al festival di Berlino. Nella colonna sonora di Cenerentola le indimenticabili ‘I sogni son desideri’ e ‘Bibbidi-Bobbidi-Bu’.

    Film Disney: Alice e La Bella Addormentata nel Bosco

    Il 1951 fu invece l’anno della biondissima versione di Alice nel Paese delle Meraviglie, il 1959 de La Bella Addormentata nel Bosco e il 1963 della perfida ma allo stesso tempo simpatica Maga Magò di La Spada nella Roccia. Come è facile notare, Walt Disney preferì sempre attingere dalla tradizione fiabesca internazionale senza preoccuparsi di creare personaggi nuovi di zecca.

    La Sirenetta: il film dei 2 Oscar

    Accadde lo stesso nel 1989, al termine di un decennio un po’ zoppicante per quanto riguarda la produzione di film d’animazione. Fu allora, infatti, che la Disney tirò fuori dal cilindro il personaggio de La Sirenetta, tratto dall’omonima fiaba di Andersen, andando incontro a un trionfo probabilmente neanche troppo preventivato. La Sirenetta vinse infatti due Oscar e due Golden Globe e guadagnò un incasso globale di 211 milioni di dollari.

    La Sirenetta dette il via a una nuova generazione di principesse della Disney e di altri personaggi femminili molto amati: Belle di La Bella e la Bestia (1991), Jasmine di Alladin (1992), la commovente Pocahontas (1995), la cinese Mulan (1998), Lilo di Lilo e Stitch (2002), la principessa Tiana di La Principessa e il Ranocchio (2009) e Rapunzel (2010) la ragazzina dai lunghissimi capelli dorati.

    Anna ed Elsa di Frozen: le principesse Disney del terzo millennio

    Liberamente ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen, La Regina delle Nevi, Frozen è uscito nel 2013 diventando uno dei maggiori successi Disney di ogni epoca. Ha vinto due Oscar (miglior film d’animazione e miglior canzone originale), un Golden Globe, un BAFTA, un Grammy Award ed è tuttora al nono posto nella classifica dei film di maggiore incasso della storia del cinema.