Ariana Grande, concerto di beneficenza a Manchester il 4 giugno 2017

Dopo l’annuncio della cantante sui social, arriva una possibile data per il concerto di beneficenza che Ariana Grande terrà a Manchester. La popstar avrebbe deciso per il 4 giugno, prima della ripresa del Dangerous Woman Tour, interrotto dopo il sanguinoso attacco alla Manchester Arena

da , il

    Si svolgerà il 4 giugno il concerto di beneficenza di Ariana Grande a Manchester: la cantante vuole che l’evento venga fatto prima della ripresa del Dangerous Woman Tour, prevista per il 5 giugno. Qualche giorno fa, la Grande su Twitter aveva rilasciato un comunicato stampa per annunciare una data extra del suo tour, una commemorazione nella città del sanguinoso attentato durante il suo concerto in cui avevano perso la vita 22 persone (molti giovanissimi). Ora arriva la notizia della data del concerto di beneficenza – il 4 giugno 2017 – e la notizia che la Grande non sarà da sola sul palco.

    All’indomani dell’attacco kamikaze alla Manchester Arena, Ariana Grande ha annunciato un concerto di beneficenza, che dovrebbe tenersi – stando a quanto riporta TMZ – il 4 giugno 2017. Accanto alla popstar, altri grandi nomi della musica, contattati direttamente da Scooter Braun (manager della cantante e di Justin Bieber).

    Leggi: Ariana Grande tour 2017 sospeso dopo l’attentato di Manchester

    Ariana Grande: l’attentato alla Manchester Arena

    LaPresse

    L’attentato al concerto di Ariana Grande è avvenuto il 22 maggio 2017: il 23enne Salman Abedi si è fatto esplodere alla fine dell’esibizione della popstar, uccidendo 22 persone e ferendone 59, senza contare il panico per le migliaia di persone presenti nel palazzetto. Dopo l’attentato terroristico, Ariana Grande ha annullato le altre tappe del suo tour ed è tornata a casa, in Florida. Quattro giorni dopo l’attentato, la decisione di una data di beneficenza per onorare le vittime e aiutare chi è rimasto.

    Leggi: Manchester‬, ‪Ariana Grande sull’attentato‬: ‘Sono senza parole’. In forse il tour

    Ariana Grande: ‘Tornerò a Manchester’

    Ho pensato ai miei fan, e a tutti voi, sempre in questa settimana. Il modo in cui avete reagito mi ha ispirata e riempita di orgoglio’, scriveva la Grande su Twitter, aggiungendo che nessuno capirà mai perché eventi del genere succedono, ma che né lei né i suoi fan avrebbero lasciato che l’odio potesse trionfare. ‘La nostra risposta a questa violenza deve essere di stare insieme più vicini, di aiutarci l’un l’altro, di amare di più, di cantare più forte e di vivere con più gentilezza e generosità di come abbiamo fatto finora’, aggiungeva la Grande per poi annunciare un concerto di beneficenza con altri musicisti, del quale avrebbe dato ulteriori dettagli una volta che tutto fosse stato predisposto.

    Leggi: Chi è Ariana Grande, cantante e attrice di origine siculo-abruzzese

    Ariana Grande tornerà dunque a Manchester: la data è quella del 4 giugno 2017, quando la cantante terrà un grande concerto di beneficenza (non alla Manchester Arena ma in uno delle altre quattro grandi arene) per raccogliere fondi per le vittime e per chi è rimasto. Secondo TMZ, la Grande avrebbe contattato in prima persona artisti suoi amici e il suo manager, Scooter Braun, sta già chiudendo con alcuni di loro. Braun, tra gli altri, ha rappresentato o rappresenta Justin Bieber, Martin Garrix, Psy, Carly Rae Jepsen, Tori Kelly e The Wanted, nomi in ballo come tanti altri. Al momento, sono confermati Justin Bieber, Coldplay, Katy Perry e Miley Cyrus, Pharrell Williams, Usher, Take That e Niall Horan. Tutti i proventi saranno destinati alle famiglie delle vittime.