Flavio Insinna, Affari Tuoi e Striscia: una vicenda dai lati oscuri

Non si placa la polemica che riguarda Flavio Insinna, Affari Tuoi e Striscia la Notizia: una vicenda dai lati oscuri che proviamo a ripercorrere dall'inizio, ponendoci anche qualche legittima domanda.

da , il

    Flavio Insinna, Affari Tuoi e Striscia: una vicenda dai lati oscuri

    Della vicenda Flavio Insinna, Affari Tuoi e Striscia la Notizia ne avremmo anche le scatole piene, visto che da alcuni giorni non si parla d’altro, ma prima di metterci una definitiva pietra sopra (a meno di ulteriori e per nulla improbabili sviluppi) vorremmo analizzare alcuni aspetti che forse sono stati colpevolmente sottovalutati, essendo tutti (o quasi tutti) impegnati a scaricare sul ‘povero’ conduttore romano (che comunque ha le sue gravi colpe) le responsabilità di ogni male del mondo. Perché Antonio Ricci e Striscia la Notizia hanno sferrato una attacco così micidiale verso Flavio Insinna? Chi ha passato a Ricci le famigerate registrazioni audio? C’è qualcun altro, oltre Striscia, interessato a distruggere l’immagine di Insinna? La Rai sta proteggendo a dovere il suo conduttore? Vediamo un po’…

    La ‘guerra’ tra Striscia e Affari Tuoi

    La ‘guerra’ tra Striscia la Notizia e Affari Tuoi parte da molto lontano, addirittura dalla prima edizione del programma (eravamo nel 2004) quando a condurlo c’era ancora Paolo Bonolis. Fu proprio in quel periodo, infatti, che Striscia (probabilmente infastidita dagli ottimi ascolti di Affari Tuoi che mettevano in pericolo l’incontrastato dominio del TG satirico nell’access prime time) iniziò ad attaccare il gioco dei pacchi accusandolo, tra le altre cose, di utilizzare attori professionisti al posto dei concorrenti e di lasciare apposta alla fine i premi più ricchi per gonfiare lo share. Gli attacchi sono andati avanti per tutte le edizioni di Affari Tuoi, fino all’ultima conclusasi lo scorso marzo, e hanno ovviamente coinvolto tutti i conduttori della trasmissione tra cui proprio Flavio Insinna, che in un paio di interviste non le ha mandate a dire ad Antonio Ricci, utilizzando nei suoi confronti parole al vetriolo. Era dunque scontato che Ricci, conosciuto negli ambienti della TV come una persona vendicativa, prima o poi gliela avrebbe fatta pagare, ma probabilmente neanche Insinna si aspettava in questa maniera.

    LEGGI ANCHE: FLAVIO INSINNA ATTACCA ANTONIO RICCI, ‘PRETENDO RISPETTO’

    Striscia – Insinna: i fuori onda dello scandalo

    Da martedì 23 a giovedì 25 maggio 2017, Striscia la Notizia ha dedicato gran parte delle sue puntate a mostrare una serie di registrazioni audio, fornitegli da una fonte anonima, nelle quali si sente un Flavio Insinna decisamente alterato che discute con la sua redazione appena dopo la conclusione di una puntata speciale di Affari Tuoi, lamentandosi soprattutto della cattiva ‘resa televisiva’ di alcuni concorrenti. Insinna se la prende in particolare con una concorrente, una donna della Val d’Aosta, che definisce ripetutamente ‘nana di me*da’ (in relazione alla sua bassa statura) per avergli a suo dire rovinato la puntata. La vicenda ha avuto un’eco fortissima: Flavio Insinna è finito naturalmente sulla gogna mediatica (specialmente sui social) anche se non è mancato chi ha accusato Striscia di aver sciacallato sull’episodio, divulgando registrazioni che dovevano rimanere private.

    ASCOLTA I FUORI ONDA DI FLAVIO INSINNA DIFFUSI DA STRISCIA LA NOTIZIA

    Perché Striscia vuole distruggere Flavio Insinna?

    Abbiamo già spiegato che tra Antonio Ricci e Flavio Insinna ci sono vecchie ruggini legate alla ‘guerra dell’audience’ tra Striscia la Notizia e Affari Tuoi e alle accuse di brogli per aumentare lo share. Ma basta questo per giustificare un attacco di tale portata che potrebbe avere conseguenze devastanti per la carriera dell’attore e conduttore romano? In realtà nei meandri della TV si mormora che da tempo Ricci cercava uno scoop di tali dimensioni per risollevare gli ascolti di Striscia, che da qualche settimana viene regolarmente superata da I Soliti Ignoti di Amadeus. L’obiettivo è stato raggiunto? Non proprio: nonostante il can-can mediatico, le tre puntate del TG satirico con i fuori onda di Flavio Insinna hanno sempre perso il duello con Rai 1.

    Chi ha passato a Striscia le registrazioni audio di Insinna?

    Bella domanda che si starà ponendo lo stesso Flavio Insinna. È stato sicuramente qualcuno che si trovava negli studi Rai durante la registrazione delle puntate incriminate di Affari Tuoi (che risalgono al 2014 e al 2015): un concorrente o, più probabile, un assistente di studio o una persona della redazione. Comunque qualcuno che aveva un buon motivo per infangare il conduttore (chissà, magari a causa di vecchi screzi) o che ha scoperto di avere un ‘tesoro’ tra le mani e l’ha passato per soldi alla concorrenza (si sa, viviamo tempi grami e ogni uomo ha il suo prezzo). Secondo Fabrizio Del Noce, uno che la sa lunga, ‘qualcuno in Rai ha giurato vendetta a Flavio Insinna, si è tenuti i fuori onda nel cassetto e li ha tirati fuori al momento opportuno e quando non aveva più timore di venire scoperto’.

    LEGGI ANCHE: FLAVIO INSINNA CHIEDE SCUSA PER I FUORI ONDA E ATTACCA ANTONIO RICCI

    C’è qualcun altro, oltre Striscia, interessato a distruggere l’immagine di Insinna?

    Chiariamo subito che il direttore di Rai 1, Andrea Fabiano, si è schierato apertamente con Flavio Insinna e per questo si è attirato pure molte critiche. Però in vicende come quella che abbiamo raccontato esce sempre qualche ‘teoria del complotto‘ e infatti c’è chi ha insinuato che la Rai non sarebbe affatto scontenta se Insinna uscisse parecchio ammaccato da questa storia, fino a dover lasciare l’azienda per cui lavora da circa 15 anni. I motivi sarebbero i seguenti: Flavio Insinna guadagna un bel po’ di soldi (si parla di 1 milione e 420 mila euro all’anno) ma come sapete la TV di stato è in piena spending review, con tanto di feroci polemiche sui compensi; dopo la chiusura di Affari Tuoi attualmente Insinna non ha un suo programma e sembra difficilmente ricollocabile nei palinsesti autunnali; le sue ultime trasmissioni, Dieci Cose, DopoFiction e l’ultima serie di Affari Tuoi, non sono andate benissimo e forse in Rai qualcuno inizia a dubitare che il suo appeal verso il pubblico sia lo stesso di una volta; ai vertici della Rai è in atto un vero e proprio terremoto e Insinna potrebbe aver perso (o starebbe per perdere) qualche ‘padrino’ politico; come ha confermato il già citato Del Noce, pur ritenendolo un’ottima persona e un gran professionista, il buon Flavio possiede un caratteraccio che potrebbe aver stancato i suoi collaboratori. Insomma, sono tutte supposizioni ma facendo 1 + 1 + 1…

    LEGGI ANCHE: FABRIZIO DEL NOCE SPIEGA CHI È DAVVERO FLAVIO INSINNA