Striscia – Insinna: la concorrente offesa vuole denunciare il conduttore

Non accenna a placarsi il caso Striscia - Insinna: la concorrente offesa dal conduttore di Affari Tuoi è intenzionata a denunciarlo per i pesanti insulti contenuti nelle registrazioni audio diffuse dal TG satirico.

da , il

    Striscia – Insinna: la concorrente offesa vuole denunciare il conduttore

    Continua a far discutere la querelle Striscia – Insinna: ora la concorrente valdostana di Affari Tuoi gravemente offesa dalle parole del conduttore nelle registrazioni audio diffuse dal TG satirico (a proposito, nella puntata del 24 maggio il ‘sadico’ Antonio Ricci ha rincarato ulteriormente la dose), vuole denunciarlo per gli insulti ricevuti. Rosy Seracusa, questo il nome della donna, ha dichiarato di non poter in alcun modo giustificare le frasi di Flavio Insinna perché loro due non sono amici: ‘Con i suoi autori si può arrabbiare quanto vuole’, ha detto l’ex concorrente di Affari Tuoi, ‘Ma non può mettere in mezzo me, la mia faccia e la mia professionalità’.

    Rosy Seracusa alias la ‘nana di me*da’ (così viene apostrofata da Insinna nelle registrazioni pirata svelate da Striscia la Notizia) si è sfogata ai microfoni di La Zanzara, il programma radiofonico di Radio 24 condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo.

    ‘Ci sono rimasta malissimo quando ho sentito gli insulti di Flavio Insinna ad Affari Tuoi‘, ha spiegato la donna, ‘Non mi sarei mai aspettata una cosa del genere, mi sento offesa: probabilmente lo denuncerò perché sono stata offesa pubblicamente’.

    LEGGI ANCHE: I FUORI ONDA DI AFFARI TUOI DIFFUSI DA STRISCIA LA NOTIZIA

    La signora Seracusa ha raccontato poi la sua giornata ‘infernale’ dopo che è scoppiato il caso Striscia – Insinna: ‘Ho ricevuto decine di telefonate e mi sono dovuta difendere da cose che non ho fatto. Quegli insulti non li avevo mai sentiti prima, ho saputo tutto da Striscia la Notizia, Flavio Insinna con me era sempre stato cortese. Ma evidentemente Insinna ha due facce, una pubblica e una privata. Striscia la Notizia ha fatto solo il suo mestiere, lavora così da sempre. Non so dove abbia preso le registrazioni’.

    Certo, non dev’esser bello sentirsi definire ‘una nana di me*da che parla con le mani davanti alla bocca’ e una a cui ‘bisognerebbe dare un colpo al basso ventre’ davanti a milioni di telespettatori, con tanto di inquadratura del viso in primo piano. E infatti l’ex concorrente di Affari Tuoi ha ribadito a La Zanzara la sua ira verso Flavio Insinna: ‘Non giustifico le sue frasi in alcun modo, non siamo amici. I miei parenti sono arrabbiati e delusi: credevano in Insinna, lo vedevano come uno di cui potersi fidare, uno buono. Con i suoi autori si può arrabbiare quanto vuole, ma non può mettere in mezzo me, la mia faccia e la mia professionalità. Io faccio l’informatore medico e continuo a ricevere telefonate da colleghi e amici per come sono stata trattata in TV. Questa vicenda rischia di danneggiarmi anche nel lavoro’.

    LEGGI ANCHE: FLAVIO INSINNA COMMOSSO PER LA STORIA DI UNA CONCORRENTE DI AFFARI TUOI

    Rosy Seracusa ha poi chiuso il suo intervento ricordando, giustamente, di non essere assolutamente abituata e preparata a questo tipo di pressione mediatica: ‘Non siamo attori, non siamo personaggi pubblici che possono sostenere una cosa del genere, le emozioni, le paure. Se Flavio Insinna voleva altri concorrenti ad Affari Tuoi, invitava degli attori e non se la prendeva con noi. Per me non deve più condurre in TV, ho perso la fiducia in un personaggio così’.

    Comprendiamo la sua amarezza.