Ariana Grande tour 2017 sospeso dopo l’attentato di Manchester

Inevitabile decisione per l'Ariana Grande tour 2017, sospeso dopo l'attentato di Manchester che ha causato la morte di oltre venti persone e il grave ferimento di centinaia. La tournée dovrebbe riprendere il prossimo 7 giugno, sono quindi per il momento salvi gli show previsti a Roma e a Torino.

da , il

    Ariana Grande tour 2017 sospeso dopo l’attentato di Manchester

    Come era facilmente prevedibile, l’Ariana Grande tour 2017 è stato sospeso a causa dell’attentato di Manchester, verificatosi lo scorso 22 maggio proprio al termine dello show della popstar di Boca Raton, nel quale hanno perso la vita oltre venti persone e centinaia sono rimaste ferite. Già poche ore dopo la strage Ariana Grande aveva esternato attraverso i social tutto il suo dolore per l’immane tragedia che ha colpito soprattutto i suoi fan, lasciando intendere di non avere la forza morale necessaria per riprendere immediatamente i concerti. Lo stop del tour di Ariana Grande riguarda tutte le date in calendario fino al 5 giugno prossimo, per cui per il momento restano confermati gli spettacoli in Italia previsti il 15 giugno a Roma e il 17 a Torino.

    Il management di Ariana Grande ha spiegato che, in seguito all’attentato alla Manchester Arena, il tour della giovane artista è sospeso in attesa di valutare appropriatamente la situazione e in segno di rispetto alle vittime: ‘Chiediamo di continuare a supportare la città di Manchester’, si legge nel comunicato ufficiale, ‘E tutte le famiglie colpite da questo atto di violenza vigliacco e insensato. La nostra vita è ancora stata minacciata ma insieme supereremo tutto ciò’.

    La sospensione dell’Ariana Grande tour 2017 riguarda dunque soltanto alcuni concerti della tranche europea, e precisamente quelli di Londra, Anversa, Lodz, Francoforte e Zurigo. Il tour dovrebbe riprendere (il condizionale è d’obbligo perché non è escluso che la cantante decida di cancellare ulteriori date della tournée) mercoledì 7 giugno da Parigi per poi proseguire con i successivi show di Lione, Lisbona e Barcellona, prima di salutare l’Europa con i già citati concerti del Pala Lottomatica di Roma e del Pala Alpitour di Torino.

    Quindi, dopo una breve pausa, l’Ariana Grande tour 2017 riprenderà il 29 giugno con le date già fissate in Sudamerica, a cui seguiranno altri spettacoli in Nordamerica, Asia e Oceania, fino all’ultimo concerto previsto il prossimo 21 settembre a Hong Kong. Al momento non è chiaro se e quando gli spettacoli annullati verranno recuperati, ma di sicuro saranno rimborsati tutti i biglietti già venduti.

    LEGGI ANCHE: CHI È ARIANA GRANDE, LA STAR EMERGENTE DEL POP INTERNAZIONALE

    La notizia dell’annullamento del The Dangerous Woman Tour, così come si intitola ufficialmente la nuova tournée di Ariana Grande dal nome del suo ultimo album The Dangerous Woman, era stata anticipata da un’indiscrezione della CNN e prima ancora da uno scoop di US Weekly, che nella serata di martedì 23 maggio aveva avvistato la 23enne popstar nei pressi di uno scalo portuale vicino alla sua città natale, Boca Raton, in Florida. Il ritorno in tutta fretta in patria a sole 24 ore dall’attentato di Manchester era la chiara dimostrazione che Ariana Grande non avrebbe ripreso immediatamente il tour europeo, visto che il primo concerto dopo la drammatica serata era previsto il 25 maggio sul palco della O2 Arena di Londra, per la prima delle due date nella capitale del Regno Unito.

    LEGGI ANCHE: ARIANA GRANDE SOTTO CHOC PER LA STRAGE DI MANCHESTER