Marina Giulia Cavalli di Un Posto al Sole: ‘Mia figlia è sempre con me’

Commovente testimonianza di Marina Giulia Cavalli di Un Posto al Sole a un anno e mezzo di distanza dalla morte della figlia 21enne Arianna: 'Lei non c'è più fisicamente ma la sento sempre con me'.

da , il

    Marina Giulia Cavalli di Un Posto al Sole: ‘Mia figlia è sempre con me’

    A circa un anno e mezzo di distanza dalla morte della figlia Arianna, Marina Giulia Cavalli di Un Posto al Sole, la storica soap opera di Rai 3 nella quale interpreta la dottoressa Ornella Bruni, ha parlato per la prima volta in TV della prematura scomparsa della ragazza (appena 21enne, stroncata da un male incurabile) e di come ha affrontato il dolorosissimo lutto, rivelando di aver ritrovato una certa serenità perché Arianna, anche se non c’è più fisicamente, continua a sentirla vicina in ogni momento della giornata.

    Marina Giulia Cavalli ha 56 anni e fa parte del cast di Un Posto al Sole dal 2001. Sua figlia Arianna, nata dal matrimonio (poi finito) con l’attore Roberto Alpi, anche lui in UPAS nel ruolo di Giancarlo Petrone anche se è più famoso per la parte di Ettore Ferri in Centovetrine, è venuta a mancare il 16 novembre 2015 dopo una breve ma fatale malattia.

    LEGGI ANCHE: È MORTA LA FIGLIA DI MARINA GIULIA CAVALLI E ROBERTO ALPI

    ‘Quando perdi un figlio, perdi il senso, il tuo motivo per stare’, ha spiegato Marina Giulia Cavalli di Un Posto al Sole al programma Bel Tempo Si Spera di Tv2000, ‘Tra me e Arianna c’era un’unione fortissima e quest’unione c’è ancora oggi. Arianna infatti c’è, anche se non fisicamente, ma io la sento moltissimo’.

    L’attrice ha poi parlato di quanto la religione l’abbia aiutata ad arginare il dolore per la morte della figlia: ‘Anni fa mi ero avvicinata al buddismo, che mi ha dato anche molto, però la mia radice resta quella cristiana, ricordo che da ragazzina ho sognato Gesù. Arianna non aveva fatto la Comunione da piccola, poi durante la malattia si è messa ad approfondire la religione cristiana e in ospedale ha voluto incontrare don Antonio, il cappellano della Rai. Nel primo incontro che hanno avuto lei ha fatto la Prima Comunione, e così abbiamo iniziato insieme questo percorso di ‘riavvicinamento’ al cristianesimo’.

    LEGGI ANCHE: MARINA GIULIA CAVALLI INVESTITA DA UN PIRATA DELLA STRADA

    Ma quando la ragazza è scomparsa, Marina Giulia Cavalli, in preda allo sconforto, ha accusato persino Dio, ma in seguito ha capito di aver sbagliato: ‘Quando ti capita un lutto come questo ce l’hai con il mondo intero e ti scateni anche contro Dio, ma io credo che veniamo qui a fare il nostro percorso, e Dio ci accoglie dall’altra parte. Arianna il suo percorso l’ha fatto e adesso sono certa che sta con Dio. Io non so perché sia successo proprio a lei, ci sarà un motivo e lo scopriremo. Ma la vita continua e quello che so io di certo è che l’Amore, quello con la A maiuscola, è la chiave di tutto’.

    Parole giustissime di una donna e di una madre che sta dimostrando di essere molto forte e saggia.