Eurovision 2017: il vincitore è Salvador Sobral, Gabbani solo sesto

Il verdetto della finale dell'Eurovision 2017: il vincitore è il portoghese Salvador Sobral con la canzone Amar pelos dois. Il nostro Francesco Gabbani, gran favorito della vigilia, si è classificato soltanto al sesto posto.

da , il

    Eurovision 2017: il vincitore è Salvador Sobral, Gabbani solo sesto

    È appena calato il sipario sulla finale dell’Eurovision 2017: il vincitore è il portoghese Salvador Sobral con ‘Amar pelos dois’, che ha preceduto il bulgaro Kristian Kostov e i moldavi SunStroke Project. L’italiano Francesco Gabbani, tra i favoriti della vigilia, è giunto in sesta posizione. La classifica della 62° edizione del concorso canoro europeo è stata stilata in base ai voti della giuria degli esperti, che ha decisamente penalizzato il nostro rappresentante, e del televoto del pubblico da casa (ciascuno sistema ha ‘pesato’ al 50%) ed ha in buona parte rispecchiato quanto si è visto sul palco dell’International Exhibition Centre di Kiev, in Ucraina. Quello di Salvador Sobral è comunque un successo storico: nessun cantante del Portogallo si era mai aggiudicato l’Eurovision Song Contest.

    C’era molta attesa in Italia per l’esibizione del nostro Francesco Gabbani con Occidentali’s Karma e il cantante toscano non ha deluso le attese, regalando una performance che ha infiammato l’arena di Kiev (e a quanto pare anche la sala stampa), con tutto il pubblico ad agitare le braccia a tempo sull’ormai celebre coreografia del brano. Peccato solo che per esigenze di tempo (all’Eurovision le canzoni non possono superare i 3 minuti) Gabbani sia stato costretto a ‘tagliare’ ben 30 secondi della versione originale di Occidentali’s Karma e a nostro parere il pezzo ne ha un po’ risentito. In ogni caso a confermare la bravura di Francesco Gabbani è arrivato il premio come Best Song di quest’edizione assegnatogli dai giornalisti accreditati (una sorta di Premio della critica).

    Primo classificato nella classifica finale dell’Eurovision 2017, il vincitore Salvador Sabral è nato a Lisbona il 28 dicembre 1989. È diventato famoso in patria dopo aver partecipato al talent show Idolos (versione portoghese di Pop Idol) nel 2009. L’anno scorso ha pubblicato l’album d’esordio Excuse Me, entrato nella top ten della classifica lusitana, e quest’anno si è aggiudicato il Festival da Canção che aveva pure la funzione di selezionare il rappresentante del Portogallo all’Eurovision Song Contest. La canzone con cui ha vinto la manifestazione canora di Kiev, ‘Amar pelos dois‘ (una dolce ballata scritta da sua sorella Luísa Sobral), parla di una storia d’amore in cui il cuore del protagonista deve fare un doppio sforzo e ‘amare per due’.

    Da segnalare infine un ‘gustoso’ fuori programma che ha in qualche maniera vivacizzato la finale dell’Eurovision Song Contest 2017, quando durante la performance della vincitrice dello scorso anno, l’ucraina Jamala, è salito sul palco uno spettatore con la bandiera dell’Australia che si è abbassato gli slip davanti alle telecamere mostrando in eurovisione le sue poco nobili terga. Non assistevamo a una scena del genere in prima serata su Rai 1 dalla calata di braghe del cantante dei Bad Manners a Sanremo 1981

    Italiani all’Eurovision Song Contest: migliori piazzamenti

    1° posto: Gigliola Cinquetti (1964), Toto Cutugno (1990)

    2° posto: Gigliola Cinquetti (1974), Raphael Gualazzi (2011)

    3° posto: Domenico Modugno (1958), Emilio Pericoli (1963), Wess & Dori Ghezzi (1975), Umberto Tozzi & Raf (1987), Il Volo (2015)

    4° posto: Mia Martini (1992), Jalisse (1997)

    5° posto: Betty Curtis (1961), Bobby Solo (1965), Massimo Ranieri (1971), Alice & Franco Battiato (1984).