Eurovision 2017, le foto e il resoconto della prima semifinale con i paesi eliminati

A Kiev è andata in onda la prima semifinale dell'Eurovision 2017. Eliminati otto paesi per le loro canzoni, ma anche i look non erano da meno: guarda la gallery delle foto della prima serata dell'ESC e scopri gli outfit più improbabili di questa edizione.

da , il

    Il grande evento è cominciato: l’Eurovision 2017 ha preso il via il 9 maggio da Kiev, in Ucraina, con le foto e il resoconto della prima semifinale che ha già determinato i primi paesi eliminati e i primi commenti sui fantastici look dei partecipanti all’ESC. Uno spettacolo come sempre serratissimo e costruito al nanosecondo, per non sforare mai la lunghezza standard delle due ore di trasmissione in eurovisione. L’Eurovision Song Contest 2017 ha portato sul palco effetti di luce, code svolazzanti, abiti fruscianti e look improponibili, come da tradizione della manifestazione.

    Le foto e il resoconto della prima semifinale dell’Eurovision 2017 mostrano non solo i look (sempre favolosamente trash, la sobrietà non è mai di casa all’ESC), ma soprattutto gettano luce sui primi paesi eliminati dall’implacabile meccanismo: non si sono qualificati otto paesi alla finale Eurovision 2017. Sono stati eliminati la Georgia (Tamara Gachechiladze con ‘Keep the faith’), la Lettonia (Triana Park con ‘Line’), l’Albania (Lindita con ‘World’), la Repubblica Ceca (Martina Bárta con ‘My turn’), la Finlandia (Norma John con ‘Blackbird’), il Montenegro (l’incredibile Slavko Kalezic con ‘Spacetra’), la Slovenia (Omar Naber con ‘On my way’) e l’Islanda (Svala Björgvinsdóttir con ‘Paper’)

    Vanno in finale all’Eurovision 2017 la Moldavia (i Sunstroke Project con ‘Hey, mamma!’), l’Azerbaijan (Dihaj con ‘Skeletons’), la Grecia (la bellissima Demy con ‘This is love’), Svezia (Robin Bengtsson con ‘I Can’t Go On’), Portogallo (il favorito Salvador Sobral con ‘Amar pelos dois’), Polonia (Kasia Moś con Flashlight’), l’Armenia (Artsvik con ‘Fly with me’), l’Australia (Isaiah Firebrace con ‘Don’t Come Easy’), Cipro (Hovig con ‘Gravity’) e il Belgio (Blanche con ‘City lights’).

    Per quanto riguarda i look e gli outift dell’Eurovision 2017, abbiamo un vincitore unico: il montenegrino Slavko Kalezic con la sua coda rotante, una sorta di elicottero di capelli lanciato verso l’infinito e oltre. Su Twitter c’è stata la sommossa popolare quando è stato annunciato che il Montenegro non aveva passato le semifinali. Altrettanto stupefacente, una sorta di Sailor Moon sotto droghe sintetiche, è stato il look della lèttone Triana, purtroppo eliminata. Molti abiti fluttuanti da parte della compagine femminile, se si esclude il look rosso paillettes aderente della cantante georgiana Tamara Gachechiladze (eliminata anche lei). Trasparenze per l’albanese Lindita (eliminata), una via di mezzo tra una sposa velata e una bambina alla prima comunione, spacchi vertiginosi per la greca Demy (che ha portato in alto la quota della bellezza femminile) e la polacca Kasia Moś.

    Ma la musica, parte centrale della manifestazione com’è stata? Come sono le canzoni in gara all’Eurovision 2017? Diciamo che ci sono due superfavoriti, il portoghese Salvador Sobral e il nostro Francesco Gabbani, ed entrambi cantano la loro canzone in lingua originale del paese che rappresentano. Il trash e il kitsch della ‘cassa dritta’ però non mancano, così come qualche ballad strappalacrime. Standard mantenuti.

    All’Eurovision l’Italia partecipa con Francesco Gabbani e ‘Occidentali’s karma’, la cui esibizione definitiva è prevista nella serata finale dell’Eurovision 2017 in programma sabato 13 maggio: questo perché il nostro paese, assieme a Francia, Spagna, Germania e Inghilterra, è una delle cinque nazioni organizzatrici originarie e ‘le Big 5′ sono ammesse di diritto alla finalissima senza passare dalle semifinali. L’appuntamento con lo scimmione è per sabato sera!