Luis Miguel arrestato: il cantante di Noi Ragazzi di Oggi nei guai

Da Sanremo alla prigione: Luis Miguel arrestato, il cantante messicano diventato famosissimo in Italia con Noi Ragazzi di Oggi, secondo posto a Sanremo 1985, è finito in carcere a Los Angeles.

da , il

    Luis Miguel arrestato: il cantante di Noi Ragazzi di Oggi nei guai

    Giunge da Los Angeles la notizia di Luis Miguel arrestato dopo essersi rifiutato di comparire in tribunale per una causa per violazione di contratto intentatagli dal suo ex manager. Un momento, come sarebbe a dire ‘chi è Luis Miguel?‘. Dai, volete veramente farci credere che non avete mai canticchiato almeno una volta la celeberrima strofa ‘Noi ragazzi di oggi noi, con tutto il mondo davanti a noi, viviamo nel sogno di poi’? Eh sì, perché Luis Miguel, cantante messicano oggi 47enne, è proprio colui che nel 1985, a 15 anni non ancora compiuti, giunse secondo al Festival di Sanremo con l’epocale ‘Noi Ragazzi di Oggi‘, destinata a diventare uno dei brani simbolo degli anni ’80.

    In realtà sarebbe ingeneroso etichettare Luis Miguel, nome completo Luis Miguel Gallego Basteri, soltanto come ‘quello di Noi Ragazzi di Oggi’, visto che nel corso della sua fortunatissima carriera ha venduto oltre 100 milioni di album, vinto 5 Grammy Awards e 4 Latin Grammy Awards e guadagnato una vagonata di milioni di dollari (95 dei quali solo con il tour Mexico en la Piel del 2005/2007). Numeri che lo pongono ai primissimi posti nella classifica dei cantanti latini più famosi di ogni tempo, anche se da noi in Italia ha avuto successo solamente con il brano sanremese.

    Ma cosa avrebbe combinato Luis Miguel per finire nel carcere di Los Angeles, seppur per qualche ora? Pare, come anticipavamo all’inizio, che la detenzione del cantante messicano sia scattata a causa del suo rifiuto a comparire in tribunale per una causa per violazione di contratto intentatagli dal suo ex manager William Brockhaus, che vorrebbe da lui un risarcimento di oltre un milione di dollari.

    La situazione è precipitata perché Luis Miguel si era già rifiutato di comparire in tribunale, per la stessa vicenda, in altre tre occasioni, senza riuscire a giustificare la sua assenza. Per questo nei suoi confronti è stato emesso un mandato di arresto al fine di costringerlo a presentarsi in aula. In ogni caso Miguel ha trascorso in prigione solo alcune ore ed è stato rimesso in libertà dopo aver pagato una cauzione di un milione di dollari, mentre l’udienza in cui dovrà finalmente comparire in tribunale è stata fissata per giovedì 11 maggio 2017.

    Ma… dite la verità: anche voi, come noi, quando avete letto di Luis Miguel arrestato siete subito corsi su YouTube a rivedere la sua storica performance al Festival di Sanremo 1985 con Noi Ragazzi di Oggi?