Sanremo 2018: Mika conduttore al posto di Carlo Conti?

Sono iniziate le grandi manovre in vista di Sanremo 2018: Mika, secondo gli ultimi rumors, sarebbe in pole per la conduzione del Festival, con Carlo Conti che manterrebbe il ruolo di direttore artistico.

da , il

    Non si sono ancora spenti gli echi dell’ultimo Festival che già si pensa a Sanremo 2018, con Mika nuovo conduttore e Carlo Conti e tessere i fili della kermesse da dietro le quinte nel fondamentale ruolo di direttore artistico. Nulla di ufficiale, ovviamente, ma la voce circola già da qualche settimana e viene ritenuta particolarmente attendibile, non fosse altro per la grande stima che il conduttore toscano nutre nei confronti della popstar anglo-libanese, ribadita proprio in occasione dell’ultimo Festival di Sanremo quando Carlo Conti ha invitato Mika a esibirsi nel corso della terza serata.

    ‘Il Festival di Sanremo condotto da Maria De Filippi e Carlo Conti è da poco finito, ma il direttore artistico (lo stesso Conti, che rimarrà in Rai) sta pensando a chi far condurre la kermesse canora il prossimo anno. In cima ai suoi pensieri c’è a sorpresa il cantante Mika per dare un tocco di internazionalità al Festival’, questa l’indiscrezione lanciata dal settimanale Chi nella rubrica Chicche di Gossip. Dobbiamo crederci?

    GUARDA MIKA A SANREMO 2017 CHE CANTA CONTRO L’OMOFOBIA

    La risposta è sì: Mika conduttore di Sanremo 2018 è un’ipotesi più che probabile, soprattutto dopo il successo del programma Stasera Casa Mika, andato in onda su Rai 2 lo scorso autunno, che ha confermato (anche ai vertici Rai e in particolare al direttore di Rai 1 Andrea Fabiano e allo stesso Carlo Conti) le qualità artistiche di Michael Holbrook Penniman Jr. in arte Mika, ormai non più soltanto un cantante ma un vero showman a 360° che sa pure ballare, recitare e presentare, come del resto aveva già parzialmente dimostrato ai tempi della sua prima esperienza televisiva nel ruolo di giudice del talent show X Factor Italia.

    Tra l’altro Mika è particolarmente legato al Festival di Sanremo perché, come ha lui stesso ricordato in occasione della recente ospitata, il suo esordio nella TV italiana è avvenuto proprio sul palco dell’Ariston nel 2007, esattamente dieci anni fa, in qualità di ospite internazionale. E non sarebbe neanche la prima volta di un presentatore straniero a Sanremo (anche se Mika è ormai italiano d’adozione e parla la nostra lingua meglio di molti nostri connazionali): è già successo nel 1988 con Miguel Bosé (italo-spagnolo), nel 1989 con Paola Dominguin (sorella di Bosé, italo-spagnola anche lei) e Danny Quinn (italo-americano) e nel 1991 con Edwige Fenech (francese naturalizzata italiana), senza contare le 11 conduzioni dell’italo-americano Michael Nicholas Salvatore Bongiorno, meglio noto come Mike.

    Insomma, anche l’integrità patria sarebbe salva…

    E a voi, in vista di Sanremo 2018, Mika vi convincerebbe come conduttore del Festival?