Albano: ‘Sento la presenza di Satana e la combatto col segno della croce’

Il cantante parla della sua lotta con il demonio e dei suoi problemi di salute

da , il

    Albano sente la presenza di Satana e lo combatte con la preghiera. Il cantante ha rilasciato più volte dichiarazioni sulla sua battaglia contro il demonio, forte di una fede rinata dopo la scomparsa della figlia Ylenia ma anche delle superstizioni contadine che – spiega l’artista in un’intervista in cui parla anche dei suoi problemi di salute e del suo rapporto con la Chiesa – fanno parte di un suo dialogo interiore che non scalfisce la sua fede.

    Fin da piccolo mi hanno insegnato a stare attento anche a ciò che non si vede’. Così Albano a proposito della sua lotta contro il demonio: il cantante è tentato da Satana (nel senso che Satana vorrebbe farlo cadere in tentazione) e combatte il diavolo con la preghiera. Albano sostiene di aver avvertito la presenza del demonio quando si è allontanato dalla Chiesa, con cui ha avuto un rapporto travagliato: ‘Ci sono state pagine inaccettabili’, dice Albano, come quando gli impedirono di essere il padrino del figlio di amici perché divorziato.

    Leggi: Albano: ‘Dopo l’ischemia voglio tornare a cantare’. Un mese per il recupero

    Albano spiega che la sua chiesa è basata sul perdono, che non concepisce che si impedisca a qualcuno di essere (e di fare) un buon cristiano per qualcosa che, come nel caso del cantante, ha subìto. ‘Per fortuna Papa Francesco in questo senso sta facendo grandi aperture’, aggiunge il leone di Cellino San Marco. Il terzo classificato a Sanremo 2017 ha avuto una crisi religiosa dopo la scomparsa della figlia Ylenia, per cui ha patito un grande dolore: già qualche anno fa, Albano spiegava che quando Romina e Ylenia avevano preso altre strade, Satana aveva scelto di attaccarlo – perché il diavolo sceglie sempre i più deboli. Satana stava vincendo, finché non ha scoperto che il segno della croce lo allontanava.

    Leggi: Albano operato d’urgenza al cuore

    Mi sono allontanato da Dio, ma mi sono accorto subito che così stavo male due volte, senza il conforto della preghiera, che unisce sempre a Lui’, spiega ad Oggi Albano, secondo cui la presenza di Satana è più percettibile nelle ore più nere. Per questo, ogni volta, per difendersi, si faceva il segno della croce e pregava e ancora oggi ad Albano capita di sentire Satana, e ogni volta lo combatte col segno della croce.

    Leggi:Albano recupera dall’intervento per andare a Sanremo

    Non so se faccio bene a raccontare queste cose, ma sono successe, succedono, e io ho sempre vissuto senza nascondere nulla di quel che mi accade e penso’, dice l’artista, che passa anche a parlare dei suoi recenti problemi di salute. Albano, che ora sta bene e recupera velocemente, parla di una tempesta perfetta, violenta e inaspettata, di un corpo che gli ha presentato il conto tutto insieme. Il cantante ha scelto però di essere allegro e di sminuire il dolore per far star meno male se stesso e gli altri. ‘Il peggio che puoi fare davanti a queste cose – conclude Albano – è avere paura. Se hai paura, non coltivi il coraggio, aggiungi pena a pena’

    Albano