Vittorio Sgarbi vs. Barbara D’Urso: ‘Che ne sai tu del mio vitalizio?’

Il critico d'arte ha risposto duramente alla conduttrice di Pomeriggio 5

da , il

    Botte da orbi tra Vittorio Sgarbi e Barbara D’Urso per la questione dei vitalizi. Tutto è nato durante una puntata di Pomeriggio 5 nella quale Barbarella ha invitato uno dei tre figli di Vittorio Sgarbi, Carlo (nato da una relazione con Patrizia Brenner, oggi defunta, e riconosciuto dal critico d’arte solo all’età di 7 anni), per chiedergli tra le altre cose del vitalizio del suo celebre papà. Un’iniziativa che non è per nulla piaciuta a Vittorio, che come suo costume ha risposto per le rime alla D’Urso mediante un video postato sulla sua pagina Facebook.

    ‘Cara Barbara’, ha esordito Vittorio Sgarbi rivolgendosi di persona alla conduttrice, ‘So che ti sei molto appassionata al mio vitalizio, soprattutto ti appassiona il fatto che, come hai letto sui giornali, io da circa dieci anni abbia un vitalizio di 9000 euro al mese. Quindi naturalmente tu hai pensato di farlo sapere, perché si potesse dire che io appartenga alla casta di quelli che percepiscono soldi che non dovrebbero percepire a causa di leggi che tra l’altro io non ho fatto e neanche ho votato’.

    LEGGI: VITTORIO SGARBI ATTACCA LA FESTA DELLA DONNA

    Poi Vittorio Sgarbi è sceso nei dettagli, parlando dell’inopportunità di invitare suo figlio a parlare di un argomento che non lo riguarda direttamente e che in ogni caso conosce poco: ‘È giusto parlare di questa materia così scottante ed è giusto che tu la utilizzi anche in maniera ‘romantica’ invitando mio figlio, forse per dare un senso alla mia frase ‘Il vitalizio di questi anni è andato per pagare i miei figli‘ (Sgarbi ne ha tre, avuti ognuno da madri diverse, ndr), che in realtà si spiega col fatto che le loro madri hanno avuto un compenso corrispondente più o meno a un vitalizio, la cui cifra netta non è in realtà di 9000 euro ma di 5000. Quindi tre figli con i 5000 euro del vitalizio. Mi dispiace però rovinarti la puntata e mi dispiace anche aver visto mio figlio come testimone di una vicenda lontana che non riguarda forse i vitalizi, ma i rapporti con sua madre. Nel corso degli anni, e anche dopo la sua morte, lui ha avuto un po’ di denaro che poi è sempre poco rispetto a ciò che lui merita e che lei meritava’.

    LEGGI: VITTORIO SGARBI LITIGA COL FIGLIO CARLO AL MAURIZIO COSTANZO SHOW

    Detto questo, Vittorio Sgarbi ha poi annunciato che intende investire i soldi ricevuti del vitalizio per il restauro del patrimonio artistico italiano pubblico: ‘Calcolando, sempre al netto, che negli ultimi dieci anni ho goduto di circa 600mila euro di vitalizio, l’intera cifra sarà devoluta per il restauro di opere d’arte italiane. Per esempio i primi 80/100mila euro andranno per il restauro, che è già in corso, del San Pietro Martire di Donatello, un’opera meravigliosa e quasi sconosciuta, scoperta recentemente nella chiesa di Santa Lucia di Fabriano. I miei danari andranno quindi per il bene della Nazione e per il patrimonio artistico pubblico abbandonato o terremotato’.

    LEGGI: VITTORIO SGARBI SPARA A ZERO SU VIRGINIA RAGGI

    Lo ‘scontro’ Vittorio Sgarbi – Barbara D’Urso non poteva non concludersi con un’ultima stoccata del critico d’arte alla conduttrice: ‘Ora spero che sarai serena perché hai avuto una risposta da me: la prossima volta invece di invitare mio figlio chiedi personalmente a me cosa intendo fare del mio vitalizio. Lo uso per la Nazione e non voglio nessun euro per me’!