Heather Parisi mamma a 50 anni sulla bambina tolta ai genitori: ‘Sentenza inumana e abominevole’

La showgirl di Nemicamatissima ha pubblicato sul blog uno sfogo sulla maternità in tarda età.

da , il

    Heather Parisi mamma a 50 anni sulla bambina tolta ai genitori: ‘Sentenza inumana e abominevole’ ha commentato la biondissima showgirl cinquantasettenne con uno sfogo sul suo blog ufficiale. Heather Parisi, di recente tornata in tv con ‘Nemicamatissima’ accanto alla collega-rivale Lorella Cuccarini, ha scritto un articolo lungo e dettagliato per commentare la decisione della Corte d’Appello di Torino sul caso di una coppia di genitori, Gabriella Carsano e Luigi Deambrosis, che sette anni fa aveva partorito una figlia in tarda età grazie alla fecondazione eterologa. Il tribunale ha confermato l’adottabilità della bambina e Heather Parisi, che è diventata mamma a 50 anni di due gemelli, ha preso le parti dei genitori.

    Heather Parisi, mamma a 50 anni, ha commentato la storia della bambina tolta ai genitori nel 2010 con un lungo articolo pubblicato sul blog ufficiale. La showgirl ha preso le parti della coppia commentando con un veemente ‘Chiamatemi mamma-nonna’, visto che ha avuto due gemelli in tarda età proprio come la coppia coinvolta nel caso. Nello sfogo, Heather Parisi ha citato anche il monologo sulla diversità che aveva portato a ‘Nemicamatissima’ assiema a Lorella Cuccarini.

    Leggi: Heather Parisi: ‘A Nemicamatissima mi sono sentita un’ospite’

    Andiamo con ordine, così’ da ricostruire le motivazioni dello sfogo di Heather Parisi. Nel 2010 Gabriella Carsano e Luigi Deambrosis, all’epoca rispettivamente 56enne e 68enne, hanno avuto una figlia con la fecondazione eterologa. A seguito di una denuncia dei vicini di casa, con i quali a quanto pare c’erano dei dissapori, ai genitori è stata tolta la piccola. La coppia è andata in causa, perdendo in I grado, e la Corte d’Appello di Torino ha confermato che la piccola può essere adottata liberamente motivando la sentenza con la ‘scarsa capacità di gestione della minore non solo dal punto di vista affettivo, ma anche dal punto di vista pratico’ come ha citato anche la stessa Parisi sul suo blog.

    Questa sentenza ‘inumana e abominevole’, a detta della showgirl, ha mandato su tutte le furie Heather Parisi, lei stessa diventata mamma a 50 anni. Prendendo le parti della coppia, Heather Parisi ha scritto: ‘I genitori sui giornali italiani sono definiti come ‘genitori-nonni’ a comprova che in Italia un’etichetta non si nega a nessuno’ ha commentato la showgirl, citando poi alcuni casi di padri famosi diventati genitori molto tardi come Luciano Pavarotti (padre a 68 anni), Charlie Chaplin (a 73), Robert De Niro (68) Pablo Picasso (idem), e a seguire altre celebrità per le quali ci si scandalizza meno rispetto a due persone comuni, vale a dire Clint Eastwood (a 66), George Lucas (a 69), e addiritura il neopresidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump, diventato papà per l’ultima volta a 62 anni. Non è la prima volta che Heather Parisi scriva e commenti su genitorialità e affini: tempo addietro si era scontrata con Lorella Cuccarini per le adozioni alle coppie gay.

    Leggi: Heather Parisi contro Lorella Cuccarini per l’adozione alle coppie gay

    Secondo Heather Parisi, prendersela con i genitori perché troppo anziani per gestire una bambina è quasi un controsenso: ‘E che dire di tutti i figli che i genitori per andare al lavoro affidano ai nonni ?!? Togliamo alle famiglie anche questi e li diamo in affidamento?’ ha commentato la showgirl prima di arrivare al succo della questione: a suo dire il problema in tutto questo è che la bambina tolta ai genitori è nata da una fecondazione eterologa ‘e quindi è figlia di un dio minore?’ ha concluso Heather Parisi sfogandosi sul suo blog.

    La biondissima americana, che vive a Hong Kong da anni ed è mamma di quattro figli di cui gli ultimi due avuti sette anni fa all’età di cinquant’anni, ha concluso autocitando il suo monologo di ‘Nemicamatissima’ sulla diversità e ha sottolineato come nel nostro paese, in Italia, la discriminazione stia raggiungendo nuove vette, legandosi ormai anche all’età dei genitori. L’invettiva finale è stata una provocazione sincera: ‘E d’ora in avanti, chiamatemi Mamma Nonna e denunciatemi per aver lasciato i miei gemelli incustoditi per 7 minuti! Alzi la mano chi di Voi non l’ha fatto almeno una volta in vita sua! Ma io ho l’aggravante di essere vecchia’ ha scritto Heather Parisi sul suo blog. Un parere appassionato che non mancherà di far riflettere.