Sfera Ebbasta: Dexter, il singolo che omaggia Cristina D’Avena

'Mi sono ispirato alla sigla del cartoon Il Laboratorio di Dexter', ha ammesso il rapper

da , il

    Sfera Ebbasta: Dexter, il singolo che omaggia Cristina D’Avena

    È uscito il nuovo singolo del rapper Sfera Ebbasta, Dexter, un brano che si ispira al cartone animato ‘Il laboratorio di Dexter‘, trasmesso su Italia 1 e su altre emittenti a cavallo degli anni ’90 e 2000, e soprattutto all’omonima sigla composta da Franco Fasano su testo di Alessandra Valeri Manera e cantata dalla regina dei cartoon Cristina D’Avena. ‘Sì, mi sono lasciato ispirare dalla sigla del cartone animato che diceva ‘Dexter, ciuffo rosso e naso all’insù‘, ha detto il rapper, ‘Sembrava che stesse parlando proprio di me (Sfera Ebbasta è famoso anche per il ciuffo rosso dei suoi capelli, ndr) e allora è nato questa pezzo’.

    Insomma nessun plagio, come qualcuno sospettava, ma un voluto omaggio a una delle tante sigle di Cristina D’Avena, a cui continuano a ispirarsi tanti giovani artisti, e ad un cartone che una ventina d’anni fa ha tenuto incollati sullo schermo centinaia di migliaia di bambini, a cominciare probabilmente dallo stesso Sfera Ebbasta che all’epoca frequentava le scuole elementari nella sua Cinisello Balsamo, alle porte di Milano.

    Esattamente come il cartoon ‘Il laboratorio di Dexter’, il brano Dexter di Sfera Ebbasta prodotto da Charlie Charles e Sick Luke, racconta la storia di un bambino dall’intelligenza superiore alla media, appassionato di fisica e matematica tanto da creare in casa un piccolo laboratorio segreto per sperimentare nuove scoperte. Dexter ‘ciuffo rosso’ è proprio il piccolo scienziato in cui Sfera s’immedesima.

    Verificheremo a breve se con Dexter Sfera Ebbasta raccoglierà lo stesso strepitoso successo ottenuto con l’album che si intitola esattamente come lui, primo posto in classifica e disco d’oro, dal quale sono stati estratti cinque singoli (BRNBQ, Figli di Papà, Visiera a Becco, Bang Bang e Notti) che hanno tutti conquistato almeno un disco d’oro con l’unica eccezione di Figli di Papà che ha raggiunto addirittura il platino!

    Eh sì, perché il 2016 è stato veramente un anno di trionfi per il ‘king della trap music italiana’ Sfera Ebbasta (al secolo Gionata Boschetti, classe 1992), che tra le altre cose ha registrato oltre 25 milioni di streaming su Spotify e ha raggiunto la top 10 di iTunes in Francia, Lussemburgo, Belgio, Germania e Svizzera, mentre il video di Figli di Papà ha ormai superato 13 milioni di visualizzazioni su YouTube e Vevo, e il tour, appena terminato a Milano con due date entrambe sold out, ha fatto faville lungo tutta la penisola. Manca solo che il nuovo singolo di Sfera Ebbasta, Dexter, ne certifichi la completa consacrazione.

    Nel seguente video c’è il confronto tra Dexter di Sfera Ebbasta e Il Laboratorio di Dexter di Cristina D’Avena. L’incipit è uguale ma, lo ripetiamo, si tratta di una citazione dichiarata e voluta.