Aldo Montano papà di Olympia: è nata la figlia dello schermidore

Non poteva darle un nome più azzeccato

da , il

    Da pochi minuti lo schermidore Aldo Montano è papà di Olympia, la primogenita nata dal matrimonio con la splendida atleta russa Olga Plachina. Olympia Montano è un nome azzeccatissimo, visto il lungo e proficuo rapporto della famiglia dello sciabolatore livornese con i Giochi Olimpici, iniziato addirittura a Berlino ’36 con la medaglia d’argento vinta da nonno Aldo e proseguita attraverso i decenni fino ai successi dell’omonimo nipote. E chissà che tra una ventina d’anni non tocchi proprio alla neo arrivata Olympia rinverdire i fasti nella sciabola della storica famiglia Montano, partecipando magari alle Olimpiadi 2036 a cento anni esatti dal debutto del bisnonno…

    La notizia della nascita della figlia di Aldo Montano si sta lentamente diffondendo sui social ma a comunicarla in anteprima è stato il sito della Gazzetta dello Sport, che ha pubblicato la schermata di un messaggio Whatsapp inviato dallo stesso schermidore nel quale annunciava l’arrivo di Olympia: ‘Ciao Mondo, mi chiamo Olympia! Peso 4,1 kg, sto bene, mamma è stata forte e coraggiosa, babbo ci è stato vicino e non è nemmeno svenuto! Sono tutti tanto contenti e mi dicono che sono la loro vittoria e la gioia più grande. Ci conosceremo presto!’

    montano figlia

    Aldo Montano e Olga Plachina non stanno insieme da tanto ma sono molto innamorati e felici, al punto che ci hanno messo davvero poco a convolare a nozze e ad avere la loro prima bimba: ‘Avevamo voglia di sigillare il nostro rapporto in nome dell’amore e in nome della nostra bambina’, aveva detto Aldo Montano in un’intervista dello scorso autunno, ‘Così Olga e io ci siamo sposati in gran segreto, o almeno così credevamo, ad agosto in Siberia. Eravamo solo noi due’.

    LEGGI: CHI È OLGA PLACHINA, LA MOGLIE RUSSA DI ALDO MONTANO

    Nella stessa chiacchierata lo schermidore aveva anche spiegato la scelta del nome Olympia per la figlia: ‘Un nome che racchiude tutta la mia vita e la vita e la carriera di mio padre e di mio nonno. Tutta la mia famiglia gira intorno a quel nome che ricorda le Olimpiadi’.

    I campioni della famiglia Montano sono il capostipite Aldo, medaglia d’argento nella sciabola a squadra a Berlino ’36 e a Londra ’48 (e se non ci fosse stata la guerra avrebbe vinto molte medaglie in più), suo figlio Mario Aldo, oro nella sciabola a squadre a Monaco ’72 e argento a Montreal ’76 e a Mosca ’80, i cugini di quest’ultimo, Mario Tullio (oro a Monaco ’72 e argento a Montreal ’76), Tommaso (argento a Montreal ’76) e Carlo (l’unico fiorettista della famiglia, argento a squadre a Montreal ’76), e infine l’Aldo Montano contemporaneo, che ha proseguito con successo la tradizione familiare vincendo l’oro individuale e l’argento a squadre ad Atene 2004 e il bronzo a squadre a Pechino 2008 e a Londra 2012. Insomma, alla piccola Olympia non mancheranno i punti di riferimento…