NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Kesha vs. Dr. Luke: ‘Nelle email mi definiva un frigorifero grasso’

Kesha vs. Dr. Luke: ‘Nelle email mi definiva un frigorifero grasso’

La cantante ha pubblicato gli agghiaccianti messaggi del producer

da in Cantanti, Gossip, News Spettacoli, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:
    Le email contengono considerazioni pesanti sul peso della cantante

    Nuovo capitolo della diatriba legale tra Kesha e Dr. Luke: stavolta la cantante di Tik Tok e Die Young, che ha accusato il producer di averla molestata per anni sia psicologicamente che fisicamente (accuse che poi sono cadute in sede processuale, anche se Kesha non si è ancora arresa) portandola a soffrire di gravi disturbi alimentari e persino a un tentativo di suicidio, ha segnato un punto a suo favore pubblicando alcune vecchie email nelle quali Dr. Luke si lascia andare a considerazioni piuttosto pesanti sul suo peso, definendola un ‘fot**to frigorifero grasso’ e svelando che molti autori e produttori non vogliono più collaborare con lei perché troppo grassa.

    Le agghiaccianti considerazioni di Dr. Luke sul peso di Kesha sono contenute in una scambio di email tra il producer e la manager della cantante, Monica Cornia. Inutile dire che tali parole aggiungono maggior credibilità ai racconti di Kesha su suoi rapporti con Dr. Luke.

    Per esempio in un’email datata 28 giugno 2012, il produttore scrive testualmente, riferendosi ovviamente alla popstar: ‘Dovrebbe essere disciplinata nel seguire la dieta, l’abbiamo vista troppe volte interrompere il suo programma per dimagrire. Ultimamente è successo che mangiasse tacchino e Diet Coke mentre stava seguendo una dieta vegetariana. Vogliamo solo che si attenga alla sua dieta per portare benefici a lei e alla sua carriera’. Messaggio a cui la manager risponde: ‘Lei sta facendo tutto il possibile e spero che voi siate più comprensivi invece di criticarla. Ripeto che lei è un essere umano non una macchina!’

    Ma Dr.

    Luke non sembra disposto ad armarsi della pazienza richiesta dalla Cornia, visto che in un’altra email apostrofa volgarmente Kesha definendola un ‘fat fuc**ng refrigerator’, ovvero un ‘fot**to frigorifero grasso’, per poi aggiungere che ci sono ‘un sacco di produttori e autori che non vogliono darle le canzoni a causa del suo peso‘.

    E come se non bastasse in un’ulteriore email Dr. Luke risponde molto pesantemente alla richiesta di Kesha di cambiare una strofa del brano Crazy Kids: ‘Non me ne frega un ca**o di cosa vuoi tu. Se fossi intelligente, la canteresti e basta’.

    Dal punto di vista giudiziario, dopo la sentenza contraria dello scorso anno e il ritiro della denuncia per violenze sessuali, Kesha spera per lo meno di risolvere a suo favore il contenzioso con Dr. Luke e la Sony riguardo il vincolo contrattuale che la lega al suo vecchio producer per un totale di cinque album (finora ne ha realizzati soltanto due). Gli avvocati della cantante hanno spiegato che Kesha, dopo tutto quello che è successo, non può in alcuna maniera continuare la collaborazione con Dr. Luke.

    Viceversa il produttore ha fatto sapere, anche lui attraverso i suoi legali, che anche quest’ultimo tentativo di Kesha di distorcere la verità non porterà a nulla: ‘Kesha e il suo team continuano a voler fuorviare il processo quando ci sono tutte le prove che dimostrano il contrario. Ancora una volta mostrano la loro malafede [...] Kesha e i suoi legali pubblicizzano in modo improprio, e senza permesso della Corte, tre stralci di email totalmente fuori contesto e che non rappresentano assolutamente il quadro generale di quello che è successo [...] Ogni contestazione della cantante ha lo solo scopo di trarre in inganno il pubblico, ma ci penserà il tribunale a ristabilire la verità’.

    604

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CantantiGossipNews SpettacoliSpettacoli
    PIÙ POPOLARI