Lutto per Tom Cruise, è morta la madre 80enne Mary Lee South

La mamma dell'attore si è spenta serenamente nel sonno e per lei è stata organizzata una cerimonia privata nella locale Chiesa di Scientology

da , il

    Grave lutto per Tom Cruise, è morta la madre Mary Lee South. L’attore hollywoodiano e la mamma erano particolarmente legati e fu proprio lei la prima sostenitrice di Tom nel suo percorso verso la carriera cinematografica. Mary aveva 80 anni e, stando a quanto pubblicato dai giornali americani, si è spenta serenamente nel sonno, lasciando comunque un vuoto incolmabile nelle vite dei suoi quattro figli: Tom, Lee Anne, Cass e Marian. Per dire addio alla madre, la famiglia ha organizzato una piccolissima cerimonia alla memoria con alcuni amici stretti nella locale Chiesa di Scientology.

    TOM CRUISE E SCIENTOLOGY, UN LEGAME INDISSOLUBILE

    Tom Cruise sta affrontando il suo lutto nella più totale intimità, tenendo il dolore per la morte della madre Mary Lee South in famiglia. Nessuna dichiarazione è stata resa nota da parte dell’attore o dei suoi familiari e anche la notizia stessa del decesso è stata fatta trapelare dal magazine People. L’addio alla madre è stato dato seguendo i dettami di Scientology, credo al quale Cruise è saldamente ancorato, probabilmente già dal 1987, quando sposò la sua prima moglie Mimi Rogers, anch’essa seguace dell’organizzazione.

    Mary Lee nacque in Kentucky e fece carriera come insegnante di educazione fisica. Sposò Thomas Cruise Mapother III, un ingegnere elettronico, con cui ebbe i suoi quattro figli, compreso Tom Cruise, nato nel 1962. La relazione con il marito non fu mai semplice e anche i figli ebbero ben poche lodi da spendere nei confronti del padre negli anni successivi alla separazione. Mary divorziò infatti nel 1974 e si trasferì con i ragazzi nel New Jersey. Qui conobbe Jack South, che diventò il suo secondo marito, con risultati ben più fortunati rispetto al suo precedente matrimonio.

    Il ruolo di Mary Lee South nell’inizio della carriera di Tom Cruise è stato cruciale. La futura star di Hollywood non era infatti inizialmente interessata alla recitazione, ma ci arrivò dopo un infortunio che gli impedì di praticare il wrestling, sport a cui Tom era particolarmente interessato in gioventù. Incoraggiato e supportato dalla madre, Cruise superò i suoi problemi di dislessia e si avvicinò sempre più al mondo del teatro, arrivando a interpretare il ruolo del protagonista nella rappresentazione liceale di ‘Bulli e pupe‘. Quella prima performance lo convinse a trasferirsi a New York, dove iniziò a costruire quella che pochi anni dopo sarebbe diventata una delle carriere più brillanti del settore. La madre Mary continuò incessantemente a credere in lui, fu la sua prima e più affezionata fan.