Sanremo 2017, Gigi D’Alessio non ci sta: ‘Io, Al Bano e Ron siamo stati usati’

Il cantautore napoletano contro il Festival e la giuria di qualità

da , il

    Non si chiudono le polemiche su Sanremo 2017: Gigi D’Alessio, clamorosamente escluso dalla finale dei big insieme agli altri ‘mostri sacri’ Al Bano e Ron, ha commentato con durezza l’eliminazione sua e dei suoi illustri colleghi, accusando neanche troppo velatamente gli organizzatori del Festival di aver voluto grandi nomi nel cast solo per vendere i diritti della kermesse all’estero (‘Se non metti in gara Al Bano la TV russa il Festival non se lo compra, e lo stesso vale per me con altri paesi’), ma di averli poi mandati allo sbaraglio sottoponendoli al giudizio di una giuria di qualità troppo sbilanciata verso generi musicali distanti dalla tipica melodia italiana.

    ‘Hanno voluto fare fuori una generazione’, ha spiegato Gigi D’Alessio in un’intervista a La Stampa, ‘La giuria di qualità era troppo squilibrata. Avete presente il balance quando si ascolta la musica? Ecco, era spostata su un solo canale. Per esempio c’era il re della dance mondiale (Giorgio Moroder, ndr), ma non c’erano brani dance in gara. Uno che fa radio (Linus, ndr), una grandissima radio, ma ben altro genere rispetto al mio. E poi una blogger (Greta Menchi, ndr) che c’entra con la musica? Non so se può capire un Mi bemolle, le armonie che abbiamo creato, come abbiamo diretto gli archi. Insomma, in giuria c’era solo gente che se ascolta i miei brani, o quelli di Ron o Al Bano, gli viene l’orticaria‘.

    In effetti, guardando i dettagli delle votazioni, si scopre che l’eliminazione di Gigi D’Alessio, Al Bano e Ron nella serata di venerdì è stata decisa in gran parte proprio dalla giuria di qualità (addirittura 0% di preferenze, cioè nessuna, a Gigi e Al Bano, appena 1,25% a Ron), anche se per onestà bisogna dire che i tre non è che abbiano fatto particolare faville nelle altre due giurie (demoscopica e televoto).

    Siamo stati usati dal Festival‘, ha detto ancora l’inviperito cantante partenopeo, ‘Perché vi spiego che la sigla dell’Eurovisione non è un omaggio, ma il segno che i diritti di Sanremo sono venduti in molte nazioni. Ma se non metti in gara Al Bano, in Russia non te lo comprano, e lo stesso vale per me con altri paesi. Allora io dico, va bene usati, ma mortificati con questa giuria proprio no. Se avessimo saputo per tempo la composizione della giuria, noi che abbiamo fatto la storia della musica in Italia (lo sappiamo che questa affermazione potrebbe far sorridere qualcuno, ma se si sommano i dischi venduti in carriera da Al Bano, D’Alessio e Ron viene fuori una cifra di parecchie decine di milioni, il solo Gigi ne ha venduti circa venti milioni, ndr) ci avremmo pensato meglio se partecipare. A questo punto dico che se una certa musica non c’entra più nulla con il Festival di Sanremo, si fa una categoria a parte per chi ha più esperienza e un’altra dedicata esclusivamente ai giovani’.

    Insomma, l’eliminazione di Gigi D’Alessio a Sanremo 2017 continua a far discutere. Eppure in un video pubblicato poco dopo l’esclusione il cantante sembrava averla presa con filosofia. Ma forse, come del resto sospettavamo, non era così.