Sanremo 2017, la figlia di Sandra Milo critica Virginia Raffaele

Debora Ergas, giornalista Rai, su Twitter: 'Peccato quelle battute nei confronti di una signora di 84 anni'

da , il

    Sanremo 2017 si anima con una piccola polemica, o meglio un appunto: arriva da Debora Ergas, la figlia di Sandra Milo, che ha affidato a Twitter la sua compita critica a Virginia Raffaele che nella quarta serata del Festival di Sanremo è salita sul palco in qualità di ospite. La brava imitatrice, nella sua prima comparsata, ha impersonato proprio la storica attrice e presentatrice italiana in un modo che non è piaciuto molto alla figlia di Sandra Milo Debora Ergas , che ha commentato via Twitter.

    La critica a Virginia Raffaele da parte di Debora Ergas, la figlia di Sandra Milo che non ha gradito moltissimo l’imitazione dell’attrice nella quarta serata di Sanremo 2017, è arrivata via Twitter giusto qualche minuto dopo la comparsa di Virginia sul palco dell’Ariston nei panni di Sandra Milo. Un vestito rosso, il trucco eccessivo, le movenze, Virginia Raffaele ha impersonato Sandra Milo ma, nonostante la mimesi fisica pressoché perfetta, non ha entusiasmato molto i fan con la sua resa della storica attrice italiana.

    LEGGI: VIRGINIA RAFFAELE IMPERSONA SANDRA MILO ALL’ARISTON

    La figlia di Sandra Milo, la giornalista di giudiziaria della Rai Debora Ergas, ha commentato via Twitter di non aver gradito le battute scritte per lo sketch di Virginia Raffaele a Sanremo 2017: ‘Peccato quelle battute, nei panni di una signora di quasi 84 anni dichiarati, che è stata musa di Fellini’ ha scritto la Ergas.

    Il personaggio di Virginia Raffaele riproponeva infatti citazioni di vecchi amanti, di fidanzati, di mariti, di avventure, calcando un po’ la mano sulle avventure amorose di Sandra Milo. Ai fan della Milo che rispondevano copiosamente al suo tweet di garbata critica schierandosi apertamente, Debora Ergas ha risposto chiarendo la sua posizione: ‘Non dono contro Virginia, che è talento vero. Mi sono dispiaciuta per alcune battute. È molto diverso’ ha specificato la giornalista Rai.

    Un’imitazione poco riuscita dal punto di vista dei contenuti, quella di Virginia Raffaele? Di critiche più o meno veementi sui social ne abbiamo lette parecchie anche noi di Nanopress, scorrendo la timeline di Twitter e i commenti Facebook di molti utenti: la maggior parte sottolineavano come si fosse un po’ troppo calcato sulla ‘svampitaggine’ e sullo snocciolare nomi di uomini che in passato sono stati legati o comunque intimi di Sandra Milo. La figlia dell’attrice ha garbatamente fatto notare una cosa che a suo dire non ha funzionato. Non ci sono schieramenti, ma osservazioni legittime al di là delle arene dei social.