Festival di Sanremo 2017: Carlo Cracco porta l’alta cucina sul palco dell’Ariston

Lo chef pluristellato è ospite della 67esima edizione della kermesse e porterà al pubblico la sua professionale testimonianza sul mondo della cucina

da , il

    Carlo Cracco è uno degli ospiti del Festival di Sanremo 2017. La 67esima edizione della competizione canora più seguita d’Italia giunge alla sua conclusione, ma ha ancora diverse cartucce da sparare. Tra le sorprese di sabato 11 febbraio 2017, la sera della finale in cui verrà annunciato il vincitore della categoria Big, Carlo Conti e Maria De Filippi daranno il benvenuto sul palco del Teatro Ariston a uno degli chef italiani più amati (e temuti) del piccolo schermo. Cracco fa infatti parte della giuria dell’amatissimo cooking show MasterChef, ma è anche lo spietato boss di Hell’s Kitchen Italia, dove mostra il suo carisma di leader con il pugno di ferro.

    SCOPRI I CANTANTI BIG ARRIVATI IN FINALE AL FESTIVAL DI SANREMO 2017

    Al Festival di Sanremo 2017 Carlo Cracco è uno degli ospiti di punta, assieme all’attore comico Enrico Montesano, alla conduttrice Geppi Cucciari e all’attesissimo cantante Alvaro Soler. La kermesse si gioca tutti i suoi assi, per assicurare al pubblico dell’Ariston e ai telespettatori una finale con il botto. Cracco svelerà forse alcune delle sue tecniche da chef? O magari il segreto per portare avanti un talent culinario di successo? Il trionfo televisivo di Cracco è comunque solo una piccola parte della sua storia, che affonda le radici nell’ambiente più consono e amato da un professionista del cibo: la cucina.

    CARLO CRACCO NEL MIRINO DEGLI ANIMALISTI PER I SUOI PIATTI DI CARNE

    Il percorso culinario di Carlo Cracco inizia alle scuole superiori, durante le quali il futuro chef aveva già chiara in mente la voglia di fare del cibo la propria professione. Frequenta infatti l’istituto alberghiero ‘Pellegrino Artusi’ di Recoaro Terme e inizia la gavetta in cucina nel ristorante ‘Da Remo’ a Vicenza. Nel 1986 ha l’opportunità di trasferirsi a Milano per lavorare con uno dei grandi guru italiani, Gualtiero Marchesi, che funge da trampolino di lancio per il giovane talento di Cracco. La sua formazione con grandi chef mondiali prosegue in Francia, dove rimane tre anni a studiare la cucina d’oltralpe con Alain Ducasse e Lucas Carton.

    Rientrato in Italia, viene assunto in diversi noti ristoranti italiani, tra cui l’Enoteca Pinchiorri di Firenze e L’Albereta di Gualtiero Marchesi in provincia di Brescia. Guadagnatosi le prime prestigiose stelle Michelin, Carlo Cracco apre il suo primo ristorante in provincia di Cuneo, Le Clivie a Piobesi d’Alba. L’ingresso nel mondo della tv avviene nel 2011 con MasterChef, nel quale è giudice insieme ai colleghi Bruno Barbieri e Joe Bastianich, ai quali si unisce Antonino Cannavacciuolo dal 2015. La prima edizione di Hell’s Kitchen è invece datata 2014 e arriva dopo la prima apparizione dello chef al Festival di Sanremo 2013, grazie alla quale accresce ancora di più la sua fama di vip televisivo.