NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sanremo 2017 seconda serata: vince il ‘gorilla’ di Francesco Gabbani

Sanremo 2017 seconda serata: vince il ‘gorilla’ di Francesco Gabbani

Ma all'inizio prime dolorose eliminazioni dei giovani

da in Festival di Sanremo 2017, Francesco Gabbani, News Spettacoli, Spettacoli, Televisione
Ultimo aggiornamento:
    Sanremo 2017 seconda serata: vince il ‘gorilla’ di Francesco Gabbani

    Altro giro, altra corsa per Sanremo 2017: la seconda serata del Festival è risultata particolarmente ricca con la prima semifinale dei giovani, i restanti 11 big e tanti ospiti, musicali e non, che hanno reso gradevole lo show in diretta dall’Ariston. Tra i momenti da ricordare il ‘bacio a tradimento’ di Robbie Williams a Maria De Filippi, la straordinaria performance live di Giorgia, le pallonate in platea di Francesco Totti e almeno tre canzoni in gara da ricordare: quelle di Sergio Sylvestre, Michele Bravi e Paola Turci, senza dimenticare il simpatico ‘gorilla’ che ha accompagnato la performance di Francesco Gabbani. Se siete d’accordo continuate a leggerci e scoprite cos’è successo d’interessante nella seconda serata di Sanremo 2017.

    La puntata si è aperta, come da copione, con la prima semifinale delle nuove proposte: in gara Marianne Mirage, Francesco Guasti, Braschi e Leonardo Lamacchia per due soli posti al sole. I brani erano noti e quindi ci eravamo già fatti un’idea su chi, secondo noi, sarebbe dovuto passare, ma il voto combinato ci ha dato parzialmente torto: noi preferivamo Francesco Guasti e Braschi e invece sono passati Braschi (almeno lui) e il troppo classico Lamacchia. Ma il 50% è già una buona percentuale…

    Archiviata la semifinale dei giovani, Carlo Conti e Maria De Filippi hanno finalmente dato il via alle danze con il primo degli 11 campioni previsti stasera. Prima a cantare Bianca Atzei con ‘Ora esisti solo tu’, un brano che è suonato come uno scarto dei Modà e… taaac, in effetti l’ha scritto Kekko Silvestre che, chiariamoci, non ha dato alla povera Bianca il migliore dei suoi pezzi!

    Poi Marco Masini, uno che pure con un pezzo appena discreto (‘Spostato di un secondo’) porta sempre a casa la pagnotta, quindi a seguire (nel frattempo si era palesato Francesco Totti) il trascurabile duetto tra Nesli e Alice Paba con ‘Do retta a te’ e la ben più incisiva performance di Sergio Sylvestre (‘Con te’) su un pezzo di Giorgia, sebbene l’abbia un po’ tradito l’emozione.

    PROBLEMI PER IL FESTIVAL ONLINE: SALTA LO STREAMING SU RAI PLAY

    Dopo l’intervento del signor Salvatore Nicotra, un impiegato statale di Catania che non ha mai preso un giorno di permesso in 40 anni di lavoro, la seconda serata di Sanremo 2017 è continuata con ‘La prima stella’, una canzone classica di Gigi D’Alessio, scritta come l’avrebbe scritta Gigi D’Alessio e cantata come l’avrebbe cantata Gigi D’Alessio. Insomma, più tradizionale e melodica di così era impossibile, però Gigi nel suo genere ci sa fare.

    MAURIZIO CROZZA: LA COPERTINA DELLA SECONDA SERATA DEL FESTIVAL

    Sesto campione in gara Michele Bravi, il vincitore di X Factor 2013 riemerso dopo un lungo oblio, che ha convinto con l’elegante ‘Il diario degli errori’, un pop italiano mainstream cantato con personalità. Quindi Paola Turci, uno dei nomi più graditi del Festival di quest’anno, che ha nobilitato il suo ritorno a Sanremo con la vivace e grintosa ‘Fatti bella per te’, e Francesco Gabbani, con la sconclusionata ma tutto sommato divertente ‘Occidentali’s Karma’ (bella soprattutto l’idea del gorilla ballerino). Tra la Turci e Gabbani si è esibito Robbie Williams, la star internazionale della serata (per lo meno a livello musicale), sulle note dell’ultimo singolo Love my Life: prima di andarsene il buon Robbie ha regalato forse il momento più simpatico della seconda serata di Sanremo 2017 baciando sulla bocca l’attonita Maria De Filippi!

    Ma gli applausi più convinti della puntata sono andati a Giorgia, attesissima super ospite italiana che con Vanità e il medley dei suoi tre successi sanremesi ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un gigante della musica italiana.

    Peccato che, proprio dopo di lei, il classicissimo Zarrillo non abbia offerto con ‘Mani nelle mani’ una delle sue migliori prove sanremesi (lui ne ha fatti ben 12, con alcune perle), ma ci riserviamo di riascoltarlo con più attenzione.

    In seguito, dopo la dimenticabile ospitata del bolso Keanu Reeves, la gara è terminata con Chiara, davvero niente male con ‘Nessun posto è casa mia’, e l’altra coppia Raige-Giulia Luzi (‘Togliamoci la voglia’), un innocuo pop-rap con pretese sexy che, state tranquilli, non passerà alla storia del Festival.

    E infine, dopo il trio romano Brignano-Cirilli-Insinna e l’esibizione dei Biffy Clyro con Re-Arrange, Carlo Conti alle 00:35 ha chiuso il televoto annunciando i verdetti parziali della seconda serata: Chiara, Michele Zarrillo, Marco Masini, Paola Turci, Gigi D’Alessio, Francesco Gabbani, Michele Bravi e Sergio Sylvestre accedono alla serata delle cover, mentre Nesli & Alice Paba, Bianca Atzei, Raige & Giulia Luzi sono a rischio eliminazione. Ma possono ancora rientrare.

    Appuntamento a giovedì 9 febbraio con la terza serata di Sanremo 2017!

    912

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2017Francesco GabbaniNews SpettacoliSpettacoliTelevisione
    PIÙ POPOLARI