Sanremo 2017, Il Piccolo Coro dell’Antoniano apre la serata delle cover

Medley di successi per il coro dei bambini, per la prima volta all'Ariston

da , il

    Il Piccolo Coro ‘Mariele Ventre’ dell’Antoniano di Bologna apre la terza serata di Sanremo 2017 con la direzione di Sabrina Simoni per festeggiare i sessant’anni dello Zecchino d’Oro in programma a novembre 2017, una sorta di Sanremo dei piccoli come viene spesso chiamato. Nella serata ormai tradizionalmente dedicata alle cover dei Big, i 60 piccoli coristi bolognesi calcano per la prima volta nella loro storia il palco del Teatro Ariston con un medley dei più famosi brani dello Zecchino d’Oro.

    A Sanremo 2017 il Piccolo Coro ‘Mariele Ventre’ dell’Antoniano di Bologna, intitolato alla fondatrice che nel 1963 decise di unire in un coretto di bambini i protagonisti dello Zecchino d’Oro, festeggia quest’anno i sessant’anni della manifestazione canora per i più piccoli.

    Il Piccolo Coro dell’Antoniano è ospite per il primo anno. ‘Torniamo un po’ bambini tutti, con la leggerezza dei bambini e quell’incoscineza’ dice Carlo Conti nel presentarli. Maria ribatte: ‘Io ce l’ho!’.

    Si comincia col medley dei successi: ‘Il caffè della Peppina’, ‘Il valzer del moscerino’, ‘Il coccodrillo come fa’, e naturalmente anche ‘Popoff’, ‘Quarantaquattro gatti’ (e il coro è d’obbligo, anche perché tutti conoscono le canzoni storiche dello Zecchino d’Oro) e si finisce con ‘Le tagliatelle di Nonna Pina’, mentre sull’Ariston decollano palloncini giganti bianchi e azzurri. A dirigere c’è naturalmente Sabrina Simoni.

    ‘Ci avete fatto tornare a tutti bambini’ commenta Conti. Sono pronti a cantare il loro brano per ‘Tutti cantano Sanremo’ ma le bimbe piccoline, le più piccole e le più timide, dicono che devono donare una cosa a Conti e Maria: la spilla che li certifica come membri ufficiali del Coro, oro in campo rosso.

    Per il Piccolo Coro dell’Antoniano la canzone di Sanremo è ‘Che sarà’: un accenno del ritornello del grande successo dei Ricchi e Poveri e i piccoli del Coro escono elegantemente implotonati.

    Il Piccolo Coro dell’Antoniano, la storia

    Il piccolo Coro dell’Antoniano quest’anno ha portato avanti i suoi progetti musicali esibendosi per la seconda volta in Cina con ben 8 spettacoli sold out e 10.000 biglietti venduti tra Shanghai e Pechino.

    Una storia antica quella dell’Antoniano, che ha sfornato piccoli talenti diventati grandissimi: un caso su tutti è quello di Cristina D’Avena, che debuttò a tre anni e codini in testa cantando ‘Il valzer del moscerino’ in diretta tv nazionale, prima di diventare, anni dopo, la regina indiscussa delle sigle dei cartoni animati delle tv private.

    Una curiosità: molti dei cantanti in gara a Sanremo 2017 hanno avuto a che fare con lo Zecchino d’Oro e col Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna nel corso di molte manifestazioni musicali, specialmente quelle a tema religioso come i concerti per il Papa. Tra quelli che calcano il palco dell’Ariston in questa 67esima edizione del Festival di Sanremo si contano Albano e Bianca Atzei, passando per Elodie e Francesco Gabbani, che hanno segnato qualche incrocio fortuito tra Big e cantanti più piccini.