Mika a Sanremo 2017: il cantante fa tornare il Festival arcobaleno

L'ex giudice di X Factor si produce nell'intervento più 'politico' (finora)

da , il

    Mika ospite al Festival di Sanremo 2017: dopo una falsa partenza, torna Sanremo arcobaleno, con il discorso più politico sentito a Sanremo finora. Entrata rovinata per metà, l’ex giudice di X Factor entra al Festival due volte dopo un siparietto con Carlo Conti sulle chiavi sbagliate: ‘Hai quelle di Rai 2, ma qui siamo a Rai 1‘, dice il conduttore. Una falsa partenza (preparata?) preceduta da un video introduttivo che ci ricorda come anche il cantante sia stato un brutto anatroccolo e che prelude a un’esibizione col botto.

    Mika ospite a Sanremo 2017: Carlo Conti aveva ufficializzato, durante una conferenza a gennaio, la presenza del cantante, ex giudice di X Factor e protagonista del programma di Rai Due, Stasera Casa Mika e l’artista libanese aveva ringraziato via Twitter tutti gli spettatori italiani che da dieci anni lo sostengono.

    Leggi: Mika fidanzato con Andreas Dermanis: ‘Il segreto della nostra storia è la libertà’

    Al Festival di Sanremo 2017 Mika ricorda di aver esordito in Italia – oramai la sua seconda casa – proprio sul palco dell’Ariston. ‘Dieci anni fa la prima performance, ora ci sono diecimila farfalle che ballano nella mia pancia‘. Dopo un siparietto con l’orchestra, Mika alla terza serata di Sanremo 2017 si produce in un elogio della musica… e in un discorso anti omofobia: ‘Quando pensi che il mondo sia brutto, la musica ti fa innamorare. La musica colora la mia anima, e se qualcuno pensa che un colore sia meglio di un altro o che un arcobaleno sia pericoloso… beh, peggio per lui. Questo qualcuno lo lasciamo senza musica‘.

    Leggi: Mika lascia X Factor: il cantante non sarà tra i giudici della nuova edizione

    Dopo una tripletta di canzoni, Carlo Conti torna sul palco e chiede a Mika se si è divertito: ‘Mi sono divertito, tantissimo, grazie mille di avermi qui e di invitarmi’, risponde il cantante, che anticipa il ritorno di Casa Mika, al quale invita (pur invitandolo a fare attenzione perché ‘a casa mia tutto può succedere’) il conduttore di questo Festival 2017. Sul palco – dopo un siparietto à la Stanlio e Ollio – arriva anche Maria De Filippi. Serve solo ad introdurre l’omaggio a George Michael con il brano Jesus to a child.

    Anche la canzone scelta da Michael Hoolbrook Penniman Junior in arte Mika è a suo modo politica: è contenuta nell’album Older ed è dedicata ad uno dei grandi amori di George Michael, il brasiliano Anselmo Feleppa, scomparso due anni prima per complicanze legate all’Aids. ‘Grazie, ci hai regalato tante emozioni‘ il saluto di Carlo Conti a Mika. Concordiamo in pieno.