Nicola Savino a Sanremo? ‘Presto per condurre il Festival, ma ricevo messaggi positivi da Boss in incognito’

Le anticipazioni del conduttore, che vedremo al Dopofestival 2017

da , il

    Nicola Savino tra Festival di Sanremo, Boss in Incognito 4 e… Isola dei Famosi, per cui manda un in bocca al lupo ad Alessia Marcuzzi e Vladimir Luxuria. Il conduttore di Quelli che il Calcio è stato intervistato da Televisionando in vista della partenza del reality dedicato al mondo del lavoro, scoprendo che mettersi al timone di Sanremo è sicuramente tra i sogni di Savino… ma non a breve. Per ora, si allena con il DopoFestival, in cui i protagonisti del palco dell’Ariston si metteranno in gioco con giornalisti, Gialappa’s Band e l’orchestra.

    Fare il Festival di Sanremo è il sogno di chiunque faccia questo mestiere, però è oggettivamente troppo presto, una cosa veramente molto prematura‘. Così Nicola Savino a Televisionando, in merito alla possibilità di condurre, un giorno, la kermesse canora nazionale. Se il conduttore ha tanti impegni tra Quelli che il calcio e Boss in Incognito, non ha detto no alla conduzione del DopoFestival 2017, in cui i cantanti del Festival andranno a scaricare la tensione, con l’aiuto dei giornalisti, della Gialappa’s e dell’orchestra di Vittorio Cosma.

    Leggi: L’Isola dei Famosi, Vladimir Luxuria opinionista

    Ma sulla possibile conduzione del Festival, Savino è netto: premesso che è ‘Inutile che uno dica no‘ alla domanda ‘Ti piacerebbe condurre Sanremo‘, perché il Festival è il sogno di chiunque faccia il mestiere di conduttore, Savino aggiunge che ha iniziato a fare televisione in maniera continuativa a quarant’anni e uno di quarant’anni ha bisogno di almeno altri vent’anni per arrivare pronto al Festival di Sanremo: ‘Ne riparliamo tra dieci‘, dice, per poi spiegare che ci sono persone e artisti che dicono no al Festival, perché sanno che a Sanremo non ci si va perché altrimenti ci si fa del male.

    Leggi: Festival di Sanremo 2017, ospiti italiani e stranieri

    Molti i dettagli sulla quarta edizione di Boss in incognito: i nuovi episodi – anticipa Savino – saranno molto attenti alle emozioni, con venature anche divertenti, considerato che il boss si trova fianco a fianco con gli operai che magari si sfogano proprio di fronte al capo. Gli autori hanno lavorato per selezionare delle storie, che raccontano l’Italia moderna, grandi e piccole ferite del passato: distanza da casa, dai figli.

    Leggi: Festival di Sanremo 2017: annunciati i 22 Big e le 8 Nuove Proposte

    Per Savino, comunque, Boss in Incognito lancia un messaggio positivo, ad esempio il ‘boss’ ha migliorato i contratti o riconfermato un lavoro stagionale, a una ragazza che non riusciva a tornare dalla mamma perché l’aereo è troppo caro regala dieci biglietti andata e ritorno per il Portogallo. Quanto all’Isola dei Famosi, che ha visto la partecipazione di Savino ai tempi della Rai, il conduttore si è detto felice del ritorno di Vladimir Luxuria, con cui ha fatto ascolti straordinari. ‘Lei è una persona di grande equilibrio, molto risolta e colpisce che una trans sia più risolta di un eterosessuale (…) è una persona straordinaria. Sono felice per lei e per Alessia Marcuzzi – conclude Savino – alle quali faccio l’in bocca al lupo, sono due amiche vere‘.