NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Barbara D’Urso, petizione contro Pomeriggio 5: ‘Manca di rispetto alle donne’

Barbara D’Urso, petizione contro Pomeriggio 5: ‘Manca di rispetto alle donne’

Dopo le polemiche per l'intervista alla 22enne di Messina

da in Barbara D'Urso, News Spettacoli, Spettacoli, Televisione
Ultimo aggiornamento:

    Guai in vista per Barbara D’Urso: una petizione contro la conduttrice Mediaset, a cui hanno aderito in poche ore circa 2500 persone, vuole fermare il programma Pomeriggio 5 a causa delle polemiche sorte per la puntata dell’11 gennaio con l’intervista a Ylenia, la 22enne di Messina bruciata dall’ex fidanzato (anche se lei nega tutto). Come forse avrete già letto, durante il collegamento con l’ospedale presso il quale la giovane è ricoverata con ustioni sul 13% del corpo, Barbara D’Urso ha esordito con la discutibile frase ‘Ci sono uomini che per troppo amore o per troppa gelosia fanno cose che non vorrebbero fare‘ che ha scatenato una reazione violenta da parte dei telespettatori.

    La petizione contro Barbara D’Urso, lanciata sul sito Change.org, ha una motivazione ben chiara: ‘Un Paese civile non può permettersi di mandare in onda un programma televisivo, che manca di rispetto alle donne e ad ogni singolo cittadino dotato di un’etica e di una morale’, si legge nel testo. ‘Con la puntata dell’11 gennaio si è toccato il fondo. Ciò che è andato in onda è un insulto a tutte le donne vittime di violenza e alle persone dotate di un minimo di decenza, cioè tutti, tranne la D’Urso e chi realizza il programma Pomeriggio 5′.

    Il seguito è altrettanto duro: ‘Ylenia non solo è stata aggredita da un uomo, ma è stata immolata in pubblica piazza da una ‘persona’, io non oso chiamare la D’Urso una ‘donna’, e da ogni singolo autore e collaboratore, di quel programma. Sono tutti responsabili. Anche chi tace è complice. Questo programma è un pessimo esempio per tutti, è un insulto all’intelligenza, al rispetto e alla dignità degli esseri umani.

    Firmiamo e opponiamoci e questo scempio’.

    Ovviamente la petizione non ha la minima chance di bloccare la trasmissione di Barbara D’Urso, ma è un chiaro segnale, e non è l’unico, del malumore del pubblico nei confronti della conduttrice. Contro di lei, per esempio, pur senza nominarla mai direttamente (ma il riferimento è chiaro) si è scagliato anche lo showman Fiorello, che tramite un video pubblicato sul suo profilo Facebook ha lanciato un appello affinché la TV generalista metta fine alla spettacolarizzazione dei casi di cronaca nera e alla messa in onda di determinati servizi a tutte le ore del giorno.

    E la diretta interessata cosa ne pensa? Interpellata per spiegare la sua frase che ha fatto accapponare la pelle a numerosissime telespettatrici, Barbara D’Urso ha ricordato che da anni si batte contro la violenza sulle donne e che ciò che ha detto è stato ‘decontestualizzato’, ma in realtà aveva un altro senso: ‘Purtroppo l’amore, a volte, può degenerare e trasformare un uomo innamorato in una bestia che va punita e va curata. Nessuno può pensare che io sia contro le donne: quello non è amore e quelli non sono uomini’.

    Che dite, è riuscita a salvarsi in corner?

    550

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Barbara D'UrsoNews SpettacoliSpettacoliTelevisione
    PIÙ POPOLARI