NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Film al cinema

Quali film andare a vedere al cinema? Te lo consiglia Nanopress.it: trame, trailer, recensioni dei film in uscita

Il GGG – Il Grande Gigante Gentile, Spielberg porta sullo schermo il celebre racconto di Roald Dahl

Il GGG – Il Grande Gigante Gentile, Spielberg porta sullo schermo il celebre racconto di Roald Dahl

Il romanzo per ragazzi di Roald Dahl diventa un film, diretto dal premio Oscar Steven Spielberg

da in Cinema, Film al cinema, Spettacoli

    Il GGG - Il Grande Gigante Gentile, il trailer italiano del film

    Il GGG è uno dei romanzi più celebri di Roald Dahl, scrittore inglese che tanto ha dato alla narrativa per ragazzi: suoi sono La fabbrica di cioccolato, James e la pesca gigante, Gli sporcelli, Furbo il signor Volpe, Le streghe, Matilde. Molti dei suoi racconti hanno ispirato adattamenti cinematografici più o meno fedeli e più o meno riusciti, e lo stesso GGG era già diventato un film d’animazione nel 1989: era destino che, presto o tardi, qualcuno avrebbe ripetuto il tentativo, magari con una produzione più ricca e con un grande nome in cabina di regia. Steven Spielberg ha fatto dell’avventura il suo marchio di fabbrica, e con ET – L’extraterrestre aveva già avuto l’occasione di rivolgersi agli spettatori più piccoli: chi meglio di lui poteva ridare vita al romanzo di Roal Dahl? In fondo, il Grande Gigante Gentile non è così lontano dal piccolo alieno spaventato… Eppure, non tutto è filato per il verso giusto.

    La piccola Sophie vive in un orfanotrofio londinese, un posto triste e infelice da cui vorrebbe soltanto fuggire. Una notte, Sophie vede per caso una gigantesca creatura che si aggira per le strade della città: l’essere la vede, la rapisce, e la porta migliaia di miglia lontano… Sophie si ritrova nel Paese dei Giganti, in balia del suo rapitore. Per sua fortuna, è incappata nelle enormi mani del GGG, il Grande Gigante Gentile, l’unico gigante vegetariano del Paese dei Giganti. Sophie e il GGG fanno presto amicizia, e il gigante mostra alla bambina il suo lavoro: catturare sogni e soffiarli, di notte, nelle stanze di chi vive in città. I due, però, devo guardarsi dagli altri giganti mangiabambini, ben più alti e pericolosi del GGG. I giganti sospettano la presenza di un essere umano nella loro terra, ma il GGG è pronto a tutto pur di difendere la sua piccola amica.

    Cast artistico:

    Mark Rylance: il GGG
    Attore e drammaturgo inglese, impegnato soprattutto a teatro. Nell’ultima edizione degli Academy Awards, si è aggiudicato l’Oscar come Miglior Attore Non Protagonista per Il ponte delle spie, diretto sempre da Spielberg e con protagonista Tom Hanks. Lo rivedremo presto in Dunkirk, altro dramma bellico diretto da Christopher Nolan.

    Ruby Barnhill: Sophie
    Esordio cinematografico per la giovanissima Ruby Barnhill, che a dodici anni può già vantare un ruolo da protagonista in un film di Steven Spielberg… La stessa età che aveva un giovanissimo Christian Bale, oggi uno degli attori più ricercati di Hollywood, che esordì nel film bellico L’impero del sole, sempre diretto da Spielberg.

    Penelope Wilton: Regina Elisabetta II
    Attrice inglese, vista in diverse produzioni televisive e cinematografiche Made in UK: le serie Downton Abbey e Doctor Who, ma anche i film Calendar Girls, Marigold Hotel, Orgoglio e Pregiudizio e L’alba dei morti dementi.

    Jemaine Clement: InghiottiCiccia
    Attore, comico e musicista neozelandese, che ha lavorato di recente anche nell’ultimo film d’animazione di casa Disney, Oceania.

    Rebecca Hall: Mary
    Inglese, era Vicky in Vicky Christina Barcelona di Woody Allen, al fianco di Scarlett Johansson, Penélope Cruz e Javier Bardem. Tra le sue apparizioni più recenti sul grande schermo, The Town di Ben Affleck, Iron Man 3, Transcendence con Johnny Depp e il recente Christine.

    Rafe Spall: Mr. Tibbs
    Inglese, visto in due dei film di Edgar Wright (L’alba dei morti dementi e Hot Fuzz), in Vita di Pi di Ang Lee e nel recente La grande scommessa. I fan della serie Black Mirror lo avranno certamente riconosciuto: insieme a Jon Hamm, era protagonista dell’episodio speciale Bianco Natale

    Bill Hader: Sangue-Succhia

    Adam Godley: Scrocchia-Ossa

    Cast tecnico:

    Regia: Steven Spielberg
    Quattro Oscar in bacheca e una fama che lo precede: Steven Spielberg è tra i registi contemporanei più famosi del mondo, con una filmografia costellata di titoli indimenticabili. Ha diretto Lo squalo e Incontri ravvicinati del terzo tipo, quattro Indiana Jones e due Jurassic Park, Schindler’s List e Salvate il soldato Ryan, Minority Report e Prova a Prendermi, The Terminal e Munich, Lincoln e Il ponte delle spie… E anche il film d’animazione Le avventure di Tintin, tratto dai meravigliosi albi a fumetti di Hergé.

    Sceneggiatura: Melissa Mathison
    Melissa Mathison ha adattato il romanzo di Roald Dahl per il grande schermo, ma non è riuscita a vedere i risultati del suo lavoro: è mancata nel 2015 a causa di un tumore, ed è a lei che Spielberg e il resto della produzione hanno dedicato Il GGG. Melissa Mathison aveva lavorato anche a ET – L’extraterrestre, sempre di Spielberg, e a Kundun, diretto da Martin Scorsese.

    Fotografia: Janusz Kaminski
    Direttore della fotografia polacco, naturalizzato statunitense, collaboratore fisso di Steven Spielberg dai tempi di Schindler’s List, per il quale vinse il suo primo Oscar. Il secondo arrivò nel 1999 per Salvate il soldato Ryan, sempre diretto da Spielberg.

    Montaggio: Michael Kahn
    Altro collaboratore fisso di Spielberg, con quarant’anni di carriera alle spalle e ben tre Oscar vinti per il Montaggio: Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta, Schindler’s List e Salvate il soldato Ryan.

    Colonna sonora: John Williams
    Leggendario compositore di musiche per il cinema e storico collaboratore di Steven Spielberg: 47 nomination agli Oscar e ben cinque statuette vinte, senza contare le decine di altri premi vinti in numerosissime competizioni internazionali. Ha scritto i temi musicali di Indiana Jones, Lo squalo, Star Wars, Superman, ET, Schindler’s List, Jurassic Park, Harry Potter e la pietra filosofale

    Al GGG di Spielberg manca qualcosa, e non è necessario aver letto il racconto di Roald Dahl per accorgersene. Il cast funziona, perché Mark Rylance (digitalizzato in motion capture) è un GGG molto credibile e la piccola Ruby Barnhill incarna bene la protagonista Sophie. Spielberg ci mette del suo: le sequenze che riguardano la caccia dei sogni e il loro assemblaggio sono davvero emozionanti, e un paio di complicati piano-sequenza meritano da soli il prezzo del biglietto. Per i più attenti, ci sono persino delle simpatiche citazioni alle illustrazioni originali… Eppure, manca qualcosa: manca la magia, manca la profondità di una storia che risulta semplificata e quasi banalizzata. Ne viene fuori un film per famiglie che cerca di rivolgersi ai più grandi senza turbare troppo i più piccoli, con momenti drammatici ridotti al minimo e momenti comici inutilmente esasperati. Il GGG di Spielberg è un discreto compromesso, un’opera di intrattenimento leggera e senza troppe pretese: potrà regalare qualche sorriso, ma difficilmente riuscirà a rimanere nei cuori dei suoi spettatori, grandi o piccoli che siano.

    1283