Film al cinema

Quali film andare a vedere al cinema? Te lo consiglia Nanopress.it: trame, trailer, recensioni dei film in uscita

Free State of Jones, McConaughey protagonista di un accurato dramma storico

Free State of Jones, McConaughey protagonista di un accurato dramma storico
da in Cinema, Film al cinema, Spettacoli

    Free State of Jones, il trailer italiano del nuovo film con Matthew McConaughey

    Gli Stati Uniti non sono mai stati così poco uniti: è il periodo della Guerra di Secessione, combattuta tra il 1861 e il 1865. Nord contro Sud, Unione contro Confederazione: in mezzo, lo “Stato libero di Jones”, davvero esistito tra il 1862 e il 1876. La Contea di Jones faceva parte del Mississippi schiavista, ma combatté contro gli Stati del Sud, senza mai essere del tutto dalla parte degli Stati del Nord. Free State of Jones, scritto e diretto da Gary Ross, è ispirato a questi eventi realmente accaduti, che ruotano intorno alla controversa figura di Newton Knight, il disertore sudista che guidò le “truppe” della contea di Jones. Matthew McConaughey, ormai abbonato a personaggi affascinanti e sopra le righe, interpreta un Newton Knight sanguigno e inflessibile, carismatico e mosso da nobili ideali… Al primo impatto, sembra proprio un altro “santino all’americana”.

    1862. Mentre infuria la guerra di secessione tra gli Stati del Nord e gli Stati del Sud, Newton Knight combatte tra le fila dei confederati in veste di infermiere da campo. Dopo aver visto morire il giovanissimo nipote in battaglia, Newt decide di tornare a casa dalla sua famiglia, nella contea di Jones, Mississippi, per dargli degna sepoltura. Laggiù, Newt si scontra con i soldati sudisti che saccheggiano tutto quello che possono con la scusa di legittime espropriazioni in tempo di guerra. Inseguito come disertore, Newt si mette alla guida di un gruppo di ribelli e di ex-schiavi neri che si oppongono al governo confederato: il gruppo si fa sempre più numeroso e pericoloso, finché Newt e i suoi uomini non riescono a conquistare l’intera contea, dichiarandola “Stato Libero di Jones”. Né con il Sud, né con il Nord: riuscirà la contea di Jones a mantenere la propria indipendenza?

    Cast artistico:

    Matthew McConaughey: Newton Knight
    Dopo anni di ruoli poco interessanti in film d’azione e commedie romantiche, McConaughey è tornato alla ribalta con una serie di film di tutt’altro respiro: The Lincoln Lawyer, Mud, The Wolf of Wall Street, Interstellar. Oscar come Miglior Attore Protagonista per Dallas Buyers Club, e nuovo picco di notorietà dopo la serie cult True Detective.

    Gugu Mbatha-Raw: Rachel Knight
    Una carriera in ascesa: presente in un episodio dell’ultima stagione di Black Mirror, e confermata la sua partecipazione al prossimo capitolo della saga di Star Wars.

    Keri Russell: Serena Knight
    Nota per le serie tv Felicity e The Americans, Keri Russell era tra i protagonisti di Waitress – Ricette d’amore e La musica nel cuore – August Rush.

    Mahershala Ali: Moses Washington
    Era negli ultimi due capitoli di Hunger Games, ma ha avuto ruoli rilevanti anche nelle serie tv 4400, House of Cards e Luke Cage.

    Brian Lee Franklin: Davis Knight

    Jacob Lofland: Daniel
    Giovanissimo, era al fianco di McConaughey in Mud, storia di formazione con protagonisti due ragazzi che danno rifugio a un romantico criminale.

    Brad Carter: Tenente Barbour

    Sean Bridgers: Will Sumrall

    Thomas Francis Murphy: Colonnello Hood

    Cast tecnico:

    Regia e Sceneggiatura: Gary Ross
    Regista e sceneggiatore, Ross ha scritto e diretto il surreale Plaesantville e il primo capitolo della saga di Hunger Games.

    Un “santino” è un film biografico che racconta un personaggio storicamente esistito con toni epici e quasi agiografici, mostrando un eroe assolutamente positivo e privo di qualsiasi difetto. Un “santino all’americana” presenta un’unica differenza: ogni tanto, alle spalle dell’eroe, si vede sventolare una bandiera a stelle e strisce. Free State of Jones fa di tutto per non essere un “santino”: Newton Knight è un disertore, un traditore, un bigamo. Ma i suoi aspetti più controversi passano in secondo piano, sminuiti dal suo coraggio e dalla sua fermezza, dai suoi saldi principi e dai sani valori di cui è portavoce. McConaughey non si trattiene: dà una bella prova d’attore, mettendoci tutta la carica enfatica di cui è capace. La ricostruzione storica sembra accurata, con pochi momenti di tipica teatralità hollywoodiana. La trama non scorre alla perfezione, soprattutto a causa di salti temporali un po’ troppo meccanici: il film, però, regge bene per tutta la sua durata, offrendo un paio d’ore di onesto intrattenimento. Intrattenimento “educativo” e che “fa pensare”, ovviamente… Free State of Jones resta un santino, dopotutto, ma almeno è un santino ben fatto.

    821