Film al cinema

Quali film andare a vedere al cinema? Te lo consiglia Nanopress.it: trame, trailer, recensioni dei film in uscita

Qualcosa di nuovo, una commedia dal minimo sforzo e dai minimi risultati

Qualcosa di nuovo, una commedia dal minimo sforzo e dai minimi risultati
da in Cinema, Film al cinema, News Spettacoli, Prodotti Spettacoli, Spettacoli
Ultimo aggiornamento: Venerdì 02/12/2016 07:17

    Qualcosa di nuovo, il trailer ufficiale

    Cristina Comencini dirige una nuova commedia al femminile, tratta da un suo testo teatrale intitolato “La scena”. Tre personaggi principali, pochi ambienti e pochissime situazioni d’azione: un film minimale, basato soprattutto sui conflitti e sulle interazioni di personaggi agli antipodi. Da una parte, Micaela Ramazzotti, che interpreta una donna ingenua e solare, una donna che passa da un uomo all’altro senza mai trovare quello giusto. Dall’altra parte, Paola Cortellesi, nei panni di una donna rigida e controllata, una donna che ha perso la voglia di amare e di essere amata. E nel mezzo? Nel mezzo, un ragazzo di vent’anni più giovane di cui entrambe si innamorano, a sua volta indeciso da che parte stare… “Qualcosa di nuovo” capiterà ai tre personaggi, che daranno una svolta alle loro vite proprio grazie a questa articolata situazione.

    Lucia e Maria sono amiche dai tempi del liceo, ma non sembrano avere molto in comune. Lucia è una cantante jazz, fredda, precisa e riflessiva. Maria è una pubblicitaria, estroversa, vitale e incredibilmente ingenua. Entrambe sono rimaste ferite dalle relazioni coi loro ex-mariti, ma hanno reagito in maniera opposta: Lucia ha chiuso le porte all’universo maschile, mentre Maria non fa che passare da un amante all’altro, senza trovare (né cercare) l’uomo giusto per lei. Una notte, Maria trascina nel suo letto l’affascinante Luca, di vent’anni più giovane: troppo ubriaco per ricordarsi qualcosa, Luca scambia Lucia per Maria, e inizia a corteggiarla senza treguaDall’equivoco iniziale, nasce una relazione complicata che coinvolge Lucia, Maria e Luca: le due donne sono entrambe innamorate di lui, mentre lui finisce per dividersi tra l’una e l’altra.

    Cast artistico:

    Paola Cortellesi: Lucia
    Attrice e sceneggiatrice, comica e imitatrice: Paola Cortellesi è un’artista poliedrica e polivalente, costantemente impegnata in teatro, radio e televisione. Tra i suoi film per il cinema, A cavallo della tigre, Tu la conosci Claudia, Due Partite, Maschi contro Femmine e Femmine contro Maschi, Un boss in salotto e Sotto una buona stella. Ha vinto un David di Donatello come miglior attrice per il film Nessuno mi può giudicare. Ha lavorato con Micaela Ramazzotti per il film Non prendere impegni stasera.

    Micaela Ramazzotti: Maria
    Negli ultimi anni, Micaela Ramazzotti si è imposta con una serie di ruoli importanti in film di un certo peso: Tutta la vita davanti, La prima cosa bella e La pazza gioia, diretta dal marito Paolo Virzì, Il cuore grande delle ragazze di Pupi Avati e Il nome del figlio di Francesca Archibugi. Ha lavorato con Paola Cortellesi per il film Non prendere impegni stasera.

    Eduardo Valdarnini: Luca

    Cast tecnico:

    Regia: Cristina Comencini
    Cristina Comencini vanta illustri parentele: è figlia del regista Luigi Comencini e della principessa Giulia Grifeo di Partanna. Sorella di Francesca (regista), di Paola (scenografa) e di Eleonora (produttrice esecutiva). Moglie del produttore Riccardo Tozzi, e madre di Carlo Calenda, attuale Ministro dello Sviluppo Economico. Legami famigliari a parte, la Comencini ha scritto e diretto una dozzina di film, tra cui Il più bel giorno della mia vita, Quando la notte e Latin Lover.

    Sceneggiatura: Cristina Comencini, Giulia Calenda, Paola Cortellesi
    Il film è tratto da un testo teatrale della stessa Comencini, adattato insieme a Paola Cortellesi e a Giulia Calenda, figlia della regista.

    Fotografia: Italo Petriccione
    Dagli anni ottanta a oggi, Petriccione ha lavorato con registi italiani, ed è stato direttore della fotografia in quasi tutti i film di Gabriele Salvatores. Aveva già collaborato con Cristina Comencini nei suoi ultimi film, Latin Lover e Quando la notte.

    Come molte altre commedie, Qualcosa di nuovo si fonda su un grande equivoco, cioè sullo scambio di persona tra le due protagoniste. Ma, a differenza delle commedie meglio riuscite, questo equivoco è costruito in modo tanto irritante da indebolire il resto della storia. Luca scambia Lucia per Maria, Lucia potrebbe subito chiarire le cose, ma non lo fa: perché? Perché altrimenti il film finirebbe al decimo minuto… L’equivoco non viene sciolto non per motivi “interni” alla storia o ai personaggi, ma per motivi “esterni”, calati dall’alto. Da qui nasce il triangolo tra Lucia, Maria e Luca, che continua a suonare falso fino alla fine. Insomma, la trama non regge. E il resto scricchiola di conseguenza: i personaggi sono modellati su opposizioni elementari, lo sviluppo degli eventi è prevedibile e scontato, il finale (niente spoiler) ammicca confusamente non si sa bene in quale direzione. Qualcosa di nuovo strappa qualche risata qua e là, soprattutto grazie alla sempre brava Paola Cortellesi, ma non aspettatevi niente di quel che il titolo potrebbe promettere.

    870