Singing in the car: il nuovo game musicale di Tv8 dove la semplicità paga

Al timone Lodovica Comello, già conduttrice di Italia's Got Talent

Critico televisivo in Italia’s Got Talent, News Spettacoli, Spettacoli
Segui autore:
27 September 2016 alle 12:07 in Italia’s Got Talent, News Spettacoli, Spettacoli

    Da Sarabanda a Karaoke – nella versione anni Novanta così come nella nuova del 2015 – i game musicali sono senza dubbio tra i contenuti prediletti per la fascia dell’access prime time. La nuova proposta di Tv8, tuttavia, ha un carattere inconfondibile: niente studio televisivo per Singing in the car, bensì un’auto rossa che viaggia per le strade di Milano. Alla sua guida c’è Lodovica Comello che approda al programma dopo importanti esperienze come quelle che l’hanno vista tra i protagonisti della telenovela Disney Violetta e nei panni di conduttrice di Italia’s Got Talent.

    I passeggeri sono persone comuni, ma anche vip, pronti a sfoggiare le proprie doti canore (ma soprattutto a divertirsi non senza una buona dose di autoironia!) in una serie di prove che hanno come indiscussa protagonista la musica.

    Ciascun concorrente deve infatti affrontare tre sfide, nel corso delle quali accumula un bottino che potrà portarsi a casa se e solo se vincerà il gioco finale. Ecco dunque scendere in pista i più classici giochi da Karaoke: indovinare le parole mancanti del testo di una canzone, cantare un noto brano cercando di azzeccare la maggior percentuale di note possibile, saper continuare una canzone che si interrompe. Nulla di trascendentale dunque: giochi visti e rivisti che però assumono un sapore nuovo grazie all’insolita cornice in cui sono collocati.

    E’ un’atmosfera leggera, spensierata, quella che si respira a Singing in the car, complice una Lodovica Comello briosa e spigliata – anche se a volte un filino sopra le righe – che sembra realmente divertita e lo trasmette allo spettatore. Il risultato è un programma fresco e giovane come vuole il mood della rete; un programma che riesce a intrattenere piacevolmente, senza troppe pretese. E probabilmente il suo punto forte è proprio questo: quel clima di semplicità e quotidianità, perché in fin dei conti, in Lodovica e nei concorrenti di Singing in the car, ci rivediamo un po’ tutti, mentre cantiamo a squarciagola in auto con gli amici (a chi non è mai capitato?!) tra risate e qualche nota stonata.