Morto Bill Nunn, attore di Fa’ la Cosa Giusta, Sister Act e Spider-Man

Morto Bill Nunn, attore di Fa’ la Cosa Giusta, Sister Act e Spider-Man

Nato a Pittsburgh, avrebbe compiuto 63 anni tra un mese

da in Attori, Cinema, News Spettacoli, Spettacoli, Morti famosi 2016
Ultimo aggiornamento:
    Morto Bill Nunn, attore di Fa’ la Cosa Giusta, Sister Act e Spider-Man

    Cinema americano in lutto per la morte di Bill Nunn, attore di 63 anni conosciuto soprattutto per i suoi ruoli in Fa’ la Cosa Giusta, Sister Act e nella saga di Spider-Man griffata Sam Raimi. Nunn, che era nato a Pittsburgh il 20 ottobre 1953, è deceduto sabato 24 settembre a causa di un male incurabile, come ha riferito alla stampa sua moglie Donna. Il primo a diffondere la triste notizia è stato il regista Spike Lee, che l’aveva diretto in Fa’ la Cosa Giusta, dedicandogli su Instagram una struggente poesia di Lemon Andersen.

    An Original Poem By Lemon Andersen …And than there was Radio Raheem, Flat top, tight fade, Built like an '89 NY Giant, The Majestic Brother you could hear two blocks away in any direction pumping Public Enemy from the horns of his Ghetto Blaster, the Conscience brother who wanted nothing but to be alone and live in the loud solace of his Radio… A Young, Black, Beautiful Man who died in the hands of Blue Fear and White Fury. People walked across the street when Radio Raheem came down the Block, the Starch in his frame scared them away from the Gap in his smile. The four fingered rings were seen like Brass knuckles when if you stopped him like Mookie did as the sun set On that Hot summer day in BK, Brooklyn You would see Raheems hands like his mind were worth its weight in Gold.

    Una foto pubblicata da Spike Lee (@officialspikelee) in data:

    Bill Nunn aveva cominciato a recitare nei primi anni ’80, raggiungendo una certa notorietà nel film Fa’ la Cosa Giusta di Spike Lee (1989, due nomination agli Oscar e quattro ai Golden Globe) nel quale aveva interpretato il ruolo di Radio Raheem, un ragazzo afroamericano che si aggirava per il quartiere di Bedford-Stuyvesant a Brooklyn con un Ghetto Blaster, uno stereo portatile in cui faceva suonare in loop il brano Fight the Power dei Public Enemy.

    Alla fine il suo personaggio veniva ucciso da un poliziotto bianco mentre stava cercando di sedare una rissa in un locale (sono passati 27 anni ma sembra la cronaca di un episodio di questi giorni…).

    Trovata la fama negli anni successivi Bill Nunn aveva partecipato a numerose pellicole di successo come Cadillac Man, Sister Act con Whoopi Goldberg (nella parte del tenente Eddie Souther), e poi ancora in L’Ultima Seduzione, Money Train, Il Collezionista, Mad City e in La Leggenda del Pianista sull’Oceano di Giuseppe Tornatore (Nunn era Danny Boodman, il macchinista del transatlantico Virginian che trovava e allevava il neonato abbandonato sulla nave che poi crescendo sarebbe diventato un grande pianista).

    Infine negli anni 2000 Bill Nunn aveva recitato nell’intera trilogia di Spider-Man di Sam Raimi, quella con Tobey Maguire nei panni dell’Uomo Ragno, interpretando Robbie Robertson, caporedattore del Daily Bugle dove Peter Parker lavorava come fotografo.

    L’ultimo suo film è stato Una Scuola per Malia (2012), con Maggie Gyllenhaal, Viola Davis, Holly Hunter e Oscar Isaac.

    783

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttoriCinemaNews SpettacoliSpettacoliMorti famosi 2016
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI