Bridget Jones’s Baby: recensione della stampa internazionale

Bridget Jones’s Baby: recensione della stampa internazionale

Il film è atteso in Italia da giovedì 22 settembre 2016

da in Cinema, Film, News Spettacoli, Prodotti Spettacoli, Recensioni film, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    All’estero le prime proiezioni di Bridget Jones’s Baby sono state accolte da recensioni tutto sommato positive, cosa non affatto scontata visto che spesso i sequel di grandi successi sono inferiori rispetto ai capitoli originali e tendono più che altro a sfruttarne il marchio senza aggiungere nulla di rilevante. Bridget Jones’s Baby, che giunge a dodici anni di distanza dal secondo episodio Che Pasticcio, Bridget Jones! e a quindici dal fenomenale capostipite Il Diario di Bridget Jones, sembra invece rappresentare una lodevole eccezione, pur avendo perso per strada la canagliesca simpatia di Hugh Grant/Daniel Cleaver (che appare solo in immagini d’archivio), sostituito da un Patrick Dempsey (il celebre dottor Derek Shepherd di Grey’s Anatomy) che ha retto bene il confronto con il predecessore, inserendosi perfettamente nel triangolo amoroso con gli storici protagonisti Renée Zellweger e Colin Firth.

    Vediamo adesso nel dettaglio qualche recensione di Bridget Jones’s Baby.

    Il film è stato promosso a pieni voti dal prestigioso Entertainment Weekly, secondo cui Bridget Jones’s Baby contiene diverse scene assolutamente strepitose, alcune divertenti e altre molto taglienti (su tutte l’esilarante conversazione su Gangnam Style). Secondo il magazine il merito maggior della pellicola sta nel non aver semplicemente continuato la trama dei precedenti capitoli, ma di averne iniziata una tutta nuova mettendo subito al centro l’inaspettata quanto rocambolesca maternità di Bridget, creando al contempo una sorprendente complicità tra i due papabili padri.

    Soddisfatto di Bridget Jones’s Baby anche il portale Total Film, che ha particolarmente apprezzato il lavoro della regista Sharon Maguire (la stessa della prima pellicola) nel restituire al pubblico una Bridget Jones sempre uguale a se stessa, nonostante siano trascorsi dodici anni dall’ultima apparizione, con tutte le sue caratteristiche manie e i suoi modi maldestri. Molto buono anche il personaggio interpretato da Emma Thompson, una ginecologa vivace, calda e spiritosa, ma anche tanto affettuosa con la sua sconclusionata paziente. Per Total Film l’unico neo della trama è il finale, che avrebbe voluto più coraggioso.

    Recensione positiva anche per Empire, che ritiene Bridget Jones’s Baby una bella e solida storia con pochi perdonabili buchi, e con uno spirito che riporta al brillante primo film del 2001 e meno (per fortuna) al pasticciato, seppur godibile, seguito del 2004. ‘La pellicola consegna un messaggio condivisibile’, scrive Terri White, ‘mettendo in secondo piano la rilevanza su chi sia il vero papà del bimbo di Bridget, ponendo invece l’attenzione sul rapporto che pian piano si sviluppa tra la donna e il figlio che porta in grembo‘. In definitiva è un film dove si ride molto, si piange un pochino e si guarda sperando che la saga di Bridget Jones non si sia definitivamente conclusa qui. Ma questa è un’altra storia.

    Il film Bridget Jones’s Baby esce nelle sale italiane giovedì 22 settembre 2016. Nella fotogallery in alto potete vedere le immagini più belle dell’anteprima londinese alla quale hanno preso parte tutti i protagonisti.

    541

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaFilmNews SpettacoliProdotti SpettacoliRecensioni filmSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI