Le migliori serie tv scelte da Nanopress

Le migliori serie tv scelte da Nanopress
da in Serie TV, Spettacoli
Ultimo aggiornamento: Giovedì 14/07/2016 11:26

    migliori serie tv secondo nanopress

    In tempo di relax è facile chiedersi quali siano le migliori serie tv, quindi noi di Nanopress abbiamo pensato di fare il lavoro sporco e scegliere le più belle serie tv di sempre solo per voi: che siano comedy o drama, fantastiche o vintage, le serie tv sono ormai diventate un affiancamento dei lungometraggi del cinema, e permettono agli appassionati di vedere le loro storie preferite allungate su molte stagioni. Non è stato facile individuarle, ma le migliori serie tv scelte da Nanopress sono state accuratamente selezionate in base a tanti criteri: la popolarità, la fama, la solidità delle stagioni presentate, l’impatto mediatico e di costume, fino alla piacevolezza della storia raccontata e gli attori presenti. Ecco un elenco delle migliori serie tv scelte da Nanopress solo per voi.

    Gomorra

    La prima grande produzione internazionale italiana prende spunto dall’omonimo bestseller di Roberto Saviano per raccontare le faide della criminalità organizzata nella zona nord di Napoli, tra il clan dei Savastano e quello degli Scissionisti in lotta per il controllo della zona e dei vari traffici di stupefacenti e armi. Con frasi ormai entrate nel linguaggio quotidiano anche grazie alle parodie ben riuscite (come quella dei The Jackal, gruppo di videomaker napoletani) e personaggi che hanno avuto un successo clamoroso, Gomorra è stata venduta in 170 paesi, superando le aspettative di registi e produttori, ed è è considerato il prodotto televisivo italiano di maggior successo nella storia. La seconda stagione è terminata nella primavera del 2016, ma ne sono in programma altre due le cui riprese dovrebbero iniziare nell’autunno 2016.

    x files

    Per i ragazzi degli anni novanta esistono solo due nomi ad indagare sugli extraterrestri e i fenomeni paranormali: Fox Mulder (David Duchovny) e Dana Scully (Gillian Anderson), una coppia di investigatori che più diversa non si potrebbe e che si occupa di tutti quei casi irrisolti, i cosiddetti X Files, che la scienza non ha saputo spiegare. Mulder crede nel paranormale, Scully solo nella medicina e nella scienza: i contrasti e le scoperte che faranno insieme saranno clamorosi. La serie è stata ripresa nel 2016 con un episodio-evento che ha rinfocolato l’interesse del passato.

    game of thrones

    Il caso mediatico degli ultimi anni è ‘Game Of Thrones’, una serie tv che prende spunto dal ciclo di romanzi fantasy (e horror, sotto molti aspetti) scritti da George R. R. Martin. In un mondo immaginario dove si contrappongono il continente Occidentale (Westeros) e quello Orientale (Essos), la lotta per la conquista del Trono di Spade dei Sette Regni per il dominio assoluto porta le famiglie nobili del continente in un gioco sempre più pericoloso di intrighi, poteri, alleanze e numerosi morti. Politica, economia, religione, poteri di ogni tipo esercitati dai nobili impoveriscono i popoli, mentre l’intero mondo viene minacciato dall’arrivo di un inverno gelido e misterioso, che risveglierà creature leggendarie dimenticate assieme a forze oscure e magiche. Se volete capirci qualcosa, non vi resta che guardarlo.

    breaking bad

    Breaking Bad è una delle migliori serie tv scelte da Nanopress perché, sebbene uscita di recente, ha saputo ritagliarsi un posto speciale nella storia della televisione e dei serial in particolare, grazie al particolare impatto mediatico e sociologico dato da uno dei personaggi più interessanti mai scritti, quello di Walter White (Bryan Cranston). White è un modesto professore di chimica dai numerosi problemi personali che, in seguito alla scoperta di essere malato di cancro e all’incontro con Jesse Pinkman (Aaron Paul), suo ex studente diventato spacciatore, decide di dare una svolta economica alla propria vita mettendosi a sintetizzare metanfetamina in laboratorio, al fine di prendere il controllo del mercato della droga. Superba interpretazione dei protagonisti, a detta degli appassionati decolla a partire dalla seconda stagione.

    true detective

    Serie antologica che ad ogni stagione rinnova interpreti e storia, True Detective ha appassionato tantissimi telespettatori grazie a intrecci e trame potentissime che si snodano alla ricerca di colpevoli di omicidi e crimini irrisolti. Sole due stagioni, per ora, ma con un cast sempre rinnovato e perfetto: nella prima Matthew McConaughey e Woody Harrelson hanno dato vita ad una coppia di investigatori senza pari, nella seconda sono subentrati Colin Farrell, Vince Vaughn e Rachel McAdams.

    Dexter

    La storia dell’eterno doppio, un Jekyll e Hyde magistralmente interpretato da Michael C. Hall, è quella di Dexter, una serie tv che in cinque stagioni ha dato anima e corpo alla storia personale di Dexter Morgan, all’apparenza un tranquillo e metodico tecnico della polizia scientifica di Miami che nasconde un segreto particolare: è in realtà un sociopatico pericoloso, un serial killer feroce e spietato che elimina i criminali sfuggiti alla giustizia secondo un proprio codice personale da rispettare rigorosamente, come gli ha insegnato il padre adottivo. Una serie che appassiona e che non potevamo non mettere tra le migliori serie tv scelte da Nanopress.

    i soprano

    La storia della vita di Tony Soprano, boss della malavita newyorkese (interpretato da James Gandolfini) in cura dalla psicanalista (Lorraine Bracco) per via degli attacchi di panico, ha fatto de I Soprano una delle serie tv più amate di inizio millennio e sicuramente una di quelle che ha fatto cambiare l’approccio con il prodotto, ponendo al centro l’umanità della famiglia Soprano, originaria di Avellino ed emigrata in America, dove vanta importanti contatti con le cosche newyorkesi e mantiene affari con la Camorra napoletana. Bellissima l’introspezione psicologica di Tony Soprano che rivela il particolare rapporto con la terribile madre Livia, il legame con la moglie Carmela, i figli adolescenti, lo zio paterno che prova a intralciarne la carriera criminale…

    friends

    Le storiche avventure composite di Joey, Chandler, Monica, Rachel, Ross e Phoebe, ovvero gli amici del titolo Friends, hanno travolto lo spettacolo americano dando l’avvio all’era d’oro delle serie televisive da esportazione. In Italia Friends vanta nutritissimi fan club ed ammiratori di ogni età, perché riesce a raccontare storie senza tempo e problemi quotidiani con ironia, garbo e leggerezza. Ed è francamente impossibile non appassionarsi alla stralunata Phoebe (Lisa Kudrow), allo stupidotto ingenuo Joey (Matt LeBlanc), al sarcastico Chandler (Matthew Perry) in contrapposizione alla precisina Monica (Courteney Cox), fino ai continui tira e molla della storica coppia di Ross e Rachel, interpretati da David Schwimmer e Jennifer Aniston.

    sherlock

    Colpo di genio britannico, nelle migliori serie tv scelte da Nanopress quella di ‘Sherlock’ guadagna un posto d’onore. Il racconto delle avventure di Sherlock Holmes e del suo sodale John Watson inventati da Arthur Conan Doyle, viene traslato in epoca contemporanea e acquista un nuovo valore potentissimo mantenendo ad esempio il personaggio-nemesi di Moriarty (favoloso Andrew Scott), uno dei migliori cattivi mai rappresentati nelle serie tv. Con i protagonisti affidati alle capacità travolgenti di Benedict Cumberbatch (Sherlock) e Martin Freeman (Watson), la serie tv britannica condensa in pochi episodi e stagioni una scrittura solida e appassionante.

    scrubs

    Uno dei medical series più amati di sempre, Scrubs mette insieme dramma e commedia stralunata nel personaggio di John ‘JD’ Dorian (Zach Braff), un novello praticante di medicina assieme al collega Chris Turk (Donald Faison) e alla collega Elliott Reid (Sarah Chalke) nelle stanze del Sacred Heart Hospital guidato dal primario affarista Robert Kelso (Ken Jenkins), che non sempre trova il favore dell’integerrimo e scorbutico dottor Perry Cox (John C. McGinley). Tra amori, disavventure, umanità e lacrime assicurate, Scrubs assicura nove stagioni tutte da gustare. O meglio otto stagioni, visto che l’ultima è stata realizzata solo per obblighi contrattuali e non regge la potenza delle precedenti.

    masters of sex

    La storia di Masters Of Sex nasce da due vite vere, quelle del medico William Masters (interpretato dall’egregio Michael Sheen) e della psicologa Virginia Johnson (Lizzy Caplan) che negli anni Sessanta rivoluzionarono la moderna sessuologia con studi sulla fisiologia umana e sulle reazioni dei corpi nel momento dell’orgasmo, contribuendo a sfatare miti e tabù attorno al sesso. La modernizzazione dei costumi passa anche attraverso i due straordinari protagonisti, diversi ma uguali in una solitudine incredibile che diventerà la loro arma vincente.

    The Big Bang Theory

    La serie nerd per eccellenza è The Big Bang Theory, arrivata ormai alla nona stagione con cifre da capogiro per la produzione. Quattro amici ricercatori e scienziati dell’università di Pasadena in California, il timido Leonard, l’irreprensibile Sheldon, lo stralunato Rajesh e l’ironico Howard, si trovano squassati dalla conoscenza con la sveglia cameriera Penny che li riporta al quotidiano con le sue battute potenti. Leonard si innamora di Penny ma è ostacolato dagli amici e dalla sua timidezza incredibile. È un vero fenomeno televisivo, soprattutto grazie al personaggio di Sheldon che con le sue stranezze e i suoi tic è diventato uno dei più amati della tv contemporanea.

    how i met your mother

    ‘How i Met Your Mother’ è una serie tv ormai conclusa che racconta le vicissitudini sociali e sentimentali di cinque amici: Ted, Marshall, Robin, Barney e Lily, che vivono nella New York dei primi anni Duemila. La voce narrante è quella di Ted che nel 2030, a venticinque anni dagli avvenimenti, illustra ai due figli la storia di come ha conosciuto la loro mamma. Il tema principale è la ricerca dell’anima gemella con cui sposarsi e metter su famiglia: accanto alle fatiche di Ted ci sono le vicende dei giovani innamorati Marshall e Lily, del donnaiolo Barney e della reporter televisiva Robin, che si rivelerà molto più di un’amica per Ted.

    mad men

    La vita, gli amori, la Storia degli anni Sessanta sono gli stilemi principali di una delle migliori serie tv scelte da Nanopress, vale a dire Mad Men: ambientata nel microcosmo popoloso di un’agenzia pubblicitaria di New York, la Sterling Cooper, e vista soprattutto attraverso gli occhi del direttore creativo Don Draper (Jon Hamm) e della segretaria intraprendente Peggy Olson (Elizabeth Moss), Mad Men è un concentrato di eleganza e convenzioni sociali dietro cui succede veramente di tutto. Emancipazione femminile, drammi, paure, giochi di potere: non manca nulla in Mad Men. La puntata finale della serie ha fatto registrare uno dei maggiori indici di ascolto di sempre.

    er medici in prima linea

    Uno dei primi medical drama a conquistare orde di telespettatori grazie a sceneggiature sempre calibratissime e personaggi cui affezionarsi in maniera spasmodica, primo tra tutti il pediatra Doug Ross interpretato da George Clooney, ER -Medici in prima linea narra le storie personali e professionali del pronto soccorso (‘emergency room’) del policlinico universitario di Chicago, il County General Hospital. Con oltre trecento episodi in quindici stagioni e un cast continuamente rinnovato a seconda dei vari ritorni e defezioni, ER – Medici in prima linea si è dimostrato uno dei serial più longevi della storia della televisione.

    doctor who

    Doctor Who è una delle serie tv più longeve di sempre, in onda sulla BBC inglese in maniera pressoché continuativa dal 1963 al 1989 e ripresa nel 2005, ed è anche una delle serie tv fantascientifiche più apprezzate di sempre. Narra la storia di Doctor Who, un viaggiatore nel tempo che si muove a bordo del TARDIS per riuscire a spostarsi tra le epoche. Tredici attori hanno finora interpretato il ruolo del Dottore, e il passaggio da un attore a un altro viene descritto ogni volta come una specie di processo vitale di rigenerazione, con cambiamenti di fattezze e personalità. Dal 2014 il protagonista è Peter Capaldi, subentrato a Matt Smith.

    boris

    Boris è la serie tv sulla fiction italiana e ha cambiato definitivamente il linguaggio televisivo, mostrando direttamente il dietro le quinte di una produzione immaginaria, ‘Gli occhi del cuore 2, fittizia fiction televisiva che si ispira, prendendola in giro, a grossa parte degli sceneggiati delle reti nostrane. Tra faticosi calcoli di budget e attrici raccomandate ‘cagne maledette’, Boris ha completamente modificato la visione sul mondo televisivo, elencandone i limiti e le manie grazie ad un cast perfettamente calibrato.

    lost

    La prima serie tv a diventare un caso sul web è stata ‘Lost’, prodotta dalla ABC e andata in onda al 2004 al 2010: narra la storia di un volo da Sydney a Los Angeles che si schianta su un’isola apparentemente disabitata. I sopravvissuti, 48 in tutto, si accampano sulla spiaggia per resistere fino all’arrivo dei soccorsi, ma l’isola comincia a spaventarli per via di una serie di eventi inspiegabili, per cui provano a fuggire. In tutto questo ci sono le storie personali dei singoli personaggi, intrecciate e tese. L’epilogo della serie tv ha avuto il (de)merito di deludere moltissimi fan, come avvenne poi per How I Met You Mother.

    dr house

    Il medico più scorbutico, geniale, intuitivo di tutte le serie tv si chiama Gregory House, protagonista di Dr. House – Medical Division e interpretato dall’attore inglese Hugh Laurie: basato largamente sul metodo deduttivo e intuitivo di Sherlock Holmes applicato alla medicina, presenta casi difficili e irrisolvibili che sono stati pescati dagli sceneggiatori da una nota rubrica sul New York Times. Dr. House si snoda lungo otto stagioni altalenanti quanto a interesse, ma spesso coinvolgenti e tutte da riscoprire.

    boris

    Se c’è mai stata una serie tv in grado di far cambiare la concezione della donna non solo nelle dirette protagoniste, ma anche negli uomini, quella è stata ‘Sex And The City’, andata in onda dal 1998 al 2004 sulla HBO americana. Le avventure amorose -e non- di quattro amiche single di New York che è in buona sostanza la quinta protagonista, sono lo spunto per raccontare l’evoluzione dei costumi e i cambiamenti sociali a cavallo di due millenni, dove il sesso diventa il motore principale di un certo tipo di emancipazione. Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte hanno ispirato numerosi altri personaggi di susseguenti serie tv, come ‘Girls’ di Lena Dunham.

    black mirror

    Black Mirror è una serie distopica britannica senza un vero filo conduttore se non quello di una feroce visione (critica) sull’incedere e il progredire delle nuove tecnologie, soprattutto per quanto riguarda il discorso dell’assuefazione a questa e soprattutto gli effetti collaterali che possono portare danni incalcolabili nell’uomo. In Black Mirror, una vera chicca tra le migliori serie tv scelte da Nanopress, vengono descritte attraverso il filtro televisivo diverse situazioni del mondo moderno che hanno riguardato una particolare invenzione tecnologica, tipo lo stesso smartphone, o idee che si sono rivelate dei paradossi per la società e i sentimenti umani.

    Narcos

    Una delle migliori serie tv che parli di una storia vera è Narcos, che racconta le peripezie e l’ascesa al potere del narcotrafficante Pablo Escobar, capo del Cartello di Medellin che negli anni Ottanta esportò cocaina raffinata dalla Colombia fino agli Stati Uniti scatenando scandali senza fine per il suo comportamento disinvolto nei confronti della legge colombiana. Prodotta dalla statunitense Netflix, Narcos è caratterizzata da un’accuratezza finissima nei dettagli ed è stata recitata quasi interamente in spagnolo (sottotitolato) per mantenere la massima aderenza alla storia vera. Magistrale l’attore brasiliano Wagner Moura nei panni di Pablo Escobar, ottimi gli antagonisti, i due agenti della DEA che cercano di catturare il narcotrafficante.

    3465