Warcraft – L’inizio: recensione della stampa internazionale: ‘Grandi effetti visivi’

Warcraft – L’inizio: recensione della stampa internazionale: ‘Grandi effetti visivi’

Il film tratto dalla saga di videogame esce in Italia il 1° giugno 2016

da in Cinema, Film, News Spettacoli, Prodotti Spettacoli, Recensioni film, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:
    L'universo di Warcraft approda dai videogame al cinema

    Luci e ombre nelle prime recensioni di Warcraft – L’inizio, la pellicola di Duncan Jones ispirata all’omonima saga di videogame che appassiona tantissimi fan da oltre un ventennio. Sembra infatti che la stampa internazionale sia rimasta favorevolmente impressionata dagli eccellenti effetti visivi, che del resto rappresentano l’inevitabile punto di forza del film, ma abbia trovato qualche difetto di troppo, soprattutto nella narrazione. In ogni modo sarà il pubblico a sentenziare il successo o meno di Warcraft – L’inizio, atteso in Italia dal 1° giugno 2016 e negli USA dal 10 dello stesso mese.

    PER CONOSCERE LA TRAMA DI WARCRAFT – L’INIZIO CLICCA QUI

    Cominciamo con la recensione di Warcraft – L’inizio a cura di John Hazelton di Screen International, che loda gli effetti speciali del film (‘La CGI con cui sono stati realizzati gli orchi e buona parte della scenografia è sicuramente impressionante, del resto il team degli effetti visivi era guidato da Bill Westenhofer, premio Oscar per Vita di Pi, anche se non sempre si amalgama con i personaggi reali) ma non è particolarmente convinto dalla tensione drammatica della trama, a suo dire interrotta troppo spesso da inutili digressioni narrative (necessarie, forse, solo nell’ottica di possibili sequel). Alla fine il giudizio è sufficiente, ma siamo lontani da capolavori come la trilogia del Signore degli Anelli e la serie tv Game of Thrones.

    Sheri Linden di The Hollywood Reporter si chiede invece se Warcraft – L’inizio possa interessare a coloro che non hanno mai giocato al videogioco originale. ‘I non appassionati di Warcraft’, si legge infatti nella sua recensione, ‘rischiano di trovarsi di fronte a un film non particolarmente coinvolgente o addirittura noioso. Come il cameo di Glenn Close, la cui presenza nel cast non era stata annunciata, che si limita a intonare una serie di banalità. Detto questo, però, la pellicola rappresenta comunque una rivoluzione sia in termini narrativi che artistici, limitatamente al settore dei film tratti da videogame’.

    Infine ecco il giudizio di William Bibbiani del portale Crave, secondo cui sono anni che gli appassionati del genere aspettano un grande film tratto dai videogiochi, ma forse iniziano a perdere le speranze, anche se una pellicola come Warcraft – L’inizio lascia per lo meno intendere che qualcuno ci sta provando.

    ‘Warcraft è un onesto tentativo di catturare la parte migliore del videogame per farci un buon film‘, scrive Bibbiani, ‘E in effetti quando funziona è godibilissimo, mentre quando non funziona diventa un’avventura fantasy assolutamente mediocre, che si perde in elementi narrativi piuttosto insignificanti. Ma tutto sommato non è un brutto film: la trama ha dei difetti ma si può apprezzare, anzi forse andrebbe vista una seconda volta per coglierne gli aspetti migliori’.

    497

    Warcraft - L'inizio: cast
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaFilmNews SpettacoliProdotti SpettacoliRecensioni filmSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI