Amadeus riceve il Tapiro di Striscia per la parolaccia in tv

Amadeus riceve il Tapiro di Striscia per la parolaccia in tv

Il conduttore di Mezzogiorno in famiglia ha scherzato dopo le polemiche: 'A 53 anni vorrei qualcosa in più!'

da in Conduttori televisivi, News Spettacoli, Spettacoli, Televisione
Ultimo aggiornamento:
    Amadeus riceve il Tapiro di Striscia per la parolaccia in tv

    È valsa un Tapiro di Striscia la parolaccia di Amadeus in diretta tv durante il finale della trasmissione Mezzogiorno in Famiglia lo scorso sabato: il popolare conduttore, al centro delle polemiche per la sostituzione della parola ‘pelle’ della canzone ‘La pelle nera’ con l’intercalare siciliano ‘m…chia’, ha accettato il Tapiro d’Oro consegnatogli da Valerio Staffelli e ci ha scherzato su.

    Si tratta del primo Tapiro d’oro per Amadeus questo della parolaccia in tv: Amedeo Sebastiani, tra i volti più apprezzati della televisione italiana, ha rilevato di aver commesso una ‘leggerezza’, scusandosi. Una leggerezza che ha rischiato di costargli molto cara con tanto di polemiche agli alti livelli, visto che ha sostituito la parola ‘pelle’ con la parolaccia siciliana ‘m….ia’ nella canzone ‘La pelle nera’ cantata dal cast della trasmissione e andata in onda a microfono aperto, già sul nero di fine puntata. È sembrata una piccolezza innocente, fatta per scherzo con i colleghi e per di più in un momento della puntata che poteva tranquillamente non essere trasmesso (e infatti non si vedono immagini), ma che il microfono aperto ha registrato e mandato in audio.

    Intercettato a Roma dall’inviato di Striscia la Notizia Valerio Staffelli, Amadeus si è pubblicamente e nuovamente scusato: ‘Non era mia intenzione. È un’espressione che non va detta e mi dispiace.

    In trent’anni di carriera non ho mai detto una parolaccia, non è mio costume. Anche in questo caso non era una parolaccia in onda, perché è un fuori onda, avevo finito di trasmettere, avevo salutato tutti e giocherellavo mentre mi toglievo il microfono… che non doveva essere acceso, però la responsabilità è mia’ ha riconosciuto il conduttore romagnolo, che però ha tenuto a chiarire la particolarità della parola usata, quasi a minimizzare il peso delle polemiche: ‘Tra l’altro quella parola è un intercalare, non è neanche una parolaccia, è stata sdoganata’.

    Amadeus è stato molto scherzoso con Valerio Staffelli di Striscia La Notizia alla consegna del suo primo Tapiro: alla domanda di Staffelli sul perché vorrebbe una m….ia nera, ha candidamente risposto ‘Perché dopo 53 anni vorrei qualcosa di più!’, con l’ironia leggera che gli è solita e piace tantissimo ai telespettatori. Che le polemiche terminino qui, Tapiro o non Tapiro, perché una leggerezza così sbadata non può costare più che un piccolo rimbrotto e scuse pubbliche ad Amadeus.

    443

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conduttori televisiviNews SpettacoliSpettacoliTelevisione

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI