I Landlord a NanoPress: ‘Vorremmo aprire un concerto dei Florence and The Machine’ [INTERVISTA]

I Landlord a NanoPress: ‘Vorremmo aprire un concerto dei Florence and The Machine’ [INTERVISTA]

La band uscita da X Factor 9 presenta il primo album, Aside

da in Cantanti, News Spettacoli, Spettacoli, X Factor, Interviste
Ultimo aggiornamento:
    I Landlord a NanoPress: ‘Vorremmo aprire un concerto dei Florence and The Machine’ [INTERVISTA]

    NanoPress intervista i Landlord, la band composta da Francesca Pianini Mazzucchetti, Lorenzo Amati, Luca Montanari e Gianluca Morelli, che il pubblico ha avuto modo di conoscere grazie alla loro partecipazione a X Factor 9. Capitanati da Fedez, sin da subito sono stati accostati ai Florence + The Machine per il sound particolare e sofisticato che li contraddistingue.

    Il loro primo album si intitola Aside, uscito il 25 marzo e anticipato dal singolo ‘Get by’. Li abbiamo incontrati durante il tour, partito ad aprile da Milano. Di seguito le loro dichiarazioni a NanoPress.

    Siete agli sgoccioli del tour. Com’è andata fino ad ora?
    Sta andando bene. Abbiamo fatto Bologna, Milano, Rimini, Firenze e il 13 maggio chiuderemo a Roma. Poi andremo all’Home Festival di Treviso.

    Il vostro album è uscito ad aprile, Aside. Che effetto vi fa vederlo pubblicato?
    Averlo tra le mani è un bell’effetto. Siamo molto contenti, abbiamo lavorato ai nostri pezzi per tre anni e non vedevamo l’ora che uscisse. Tramite INRI siamo riusciti a mantenerlo integro per come era stato fatto. E’ un album interamente autoprodotto e abbiamo ricevuto la sorpresa di arrivare quinti in classifica iTunes appena è uscito.

    Dobbiamo ringraziare tutte le persone che ci seguono e speriamo che vengano a sentirci all’Home a settembre.

    LANDLORD_aside_cover quadrata_ok

    Il vostro è un genere particolare, sofisticato e, sin da subito, siete state accostati a Florence + The Machine.
    Lanciamo un appello: vorremmo tanto aprire un concerto dei Florence + The Machine.

    Che rapporto avete con il vostro pubblico?
    Lo stiamo scoprendo adesso. Avendo fatto poca attività live prima di entrare a X Factor, lo stiamo conoscendo adesso. Ci aspettavamo un pubblico più giovane, in realtà è molto variegato e siamo molto contenti di questa cosa. Dal ragazzo di 10 anni che compra il nostro disco, si fa la foto e ce la manda, al signore di cinquant’anni che viene a tutti i concerti e lascia a casa i figli. E’ un pubblico che non si è legato a noi solo per X Factor, ma è maturato anche dopo l’ascolto del disco; non si è fatto condizionare dal pregiudizio che si può creare dopo la partecipazione a un talent, ma ha preferito ascoltare e poi giudicare.

    A proposito di X Factor, avete ancora rapporti con Fedez?
    Lo abbiamo incontrato in un po’ di occasioni ed è stato veramente molto carino perché si è fermato a parlare con noi, ma, una volta finito il programma, non abbiamo avuto modo di risentirlo.

    Dopo l’Home Festival cosa ci sarà?
    E’ stato annunciato lo Sziget, ad agosto saremo lì e ne siamo molto contenti; in più speriamo di fare più date possibili in Italia e non solo, non vorremmo precluderci niente.

    Puntate all’estero e magari a Florence + The Machine?
    Non sarebbe male, adesso la chiamiamo e vediamo!

    549

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CantantiNews SpettacoliSpettacoliX FactorInterviste
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI