Uomini e Donne gay, Luxuria plaude a Maria De Filippi: ‘Farà capire la normalità dei sentimenti’

Uomini e Donne gay, Luxuria plaude a Maria De Filippi: ‘Farà capire la normalità dei sentimenti’

Per l'opinionista, la conduttrice tratterà il tema con professionalità e senza morbosità

    Uomini e Donne gay, Luxuria plaude a Maria De Filippi: ‘Farà capire la normalità dei sentimenti’

    La svolta gay di Uomini e donne piace a Vladimir Luxuria, che lo trova un modo per parlare di una cosa comune e farne capire la normalità attraverso una trasmissione popolare come quella condotta da Maria De Filippi. Proprio la moglie di Maurizio Costanzo, domina della televisione italiana, aveva rivelato qualche giorno fa l’intenzione di avere sul trono corteggiatori e tronisti dello stesso sesso, un’apertura che piace all’attivista per i diritti delle coppie arcobaleno, nonché conduttrice radiofonica ed ex parlamentare di Rifondazione Comunista.

    In attesa della risposta del pubblico, Uomini e donne gay piace a Luxuria, che intervistata da Radio Cusano Campus plaude alla scelta di Maria De Filippi: l’ex parlamentare, oggi opinionista (tv e non solo) ha spiegato che il trono gay è un’idea positiva, perché non tutti vedono trasmissioni colte o leggono giornali impegnati, ci sono anche persone che vedono trasmissioni d’intrattenimento. ‘Bisogna dare modo anche alle zie, alle nonne e alle mamme di gay che non vedono altre trasmissioni – ha detto Luxuria – di poter capire la normalità e a volte anche la banalità dei sentimenti, anche attraverso trasmissioni popolari‘.

    Intervistata dall’emittente dell’Università Niccolò Cusano, nel corso del format ECG Regione, Luxuria ha spiegato di aver piena fiducia in Maria De Filippi, considerato che già nella puntata di C’è Posta Per Te in cui la conduttrice ha parlato di una coppia gay, lo ha fatto con professionalità e senza morbosità, trattando l’amore tra due persone come tutti gli altri sentimenti.

    Tra l’altro – ricorda Luxuria – la signora della televisione italiana è moglie di Maurizio Costanzo, che è stato tra i primi a sdoganare certi temi e a parlarne.

    Rimane dunque da capire quale sarà la reazione del pubblico: in realtà proprio De Filippi parte da un riscontro positivo, considerato che proprio a C’è posta per te è stato trattato trattato storie con ragazzi dello stesso sesso che si amano e De Filippi ha visto che il pubblico ha apprezzato la normalità dell’argomento. La speranza è che dunque si ripeta quanto successo negli Stati Uniti con programmi come Will e Grace - che hanno mostrato al grande pubblico la normalità delle coppie arcobaleno – piuttosto che, sempre in America, il caso Beautiful, dove la storyline della transgender Maya è ritenuta come una delle cause che ha allontanato il pubblico.

    438

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI