Rosaria Aprea a Uomini e Donne: Miss Coraggio corteggiatrice da Maria De Filippi

Rosaria Aprea a Uomini e Donne: Miss Coraggio corteggiatrice da Maria De Filippi

La sua storia ha shockato l'opinione pubblica ottenendo un'eco non indifferente

    Slitta (di poco) la partecipazione di Rosaria Aprea a Uomini e donne in veste di corteggiatrice. Avremmo dovuto vederla in puntata da Maria De Filippi, su Canale 5, martedì 16 febbraio 2016, ma l’ex Miss Italia per ora non s’è vista negli studi TV Mediaset. Probabilmente il motivo è da ricondurre ad esigenze di programmazione e qualcosa lascia pensare che il debutto avverrà a breve. Ricorderete che qualche anno fa della sua storia personale si fece un gran parlare, in quanto vittima di violenza da parte dell’ex fidanzato Antonio Caliendo, balzato anche lui alle cronache per averla ridotta in fin di vita con calci e pugni. Cicatrice che ancora oggi è presente nella vita di Rosaria Aprea.

    23 anni, originaria di Macerata Campana, diventata in un certo senso famosa proprio per via di una storia personale che ha shockato l’opinione pubblica, Rosaria Aprea debutterà in questi giorni in uno degli studi televisivi più frequentati da ex partecipanti di reality show, modelli e personaggi televisivi: quello di Uomini e donne.

    L’attende, infatti, la nuova esperienza nel programma ideato, prodotto e condotto da Maria De Filippi la cui finalità è quella di far nascere storie d’amore. La ragazza, eletta Miss Eleganza nell’edizione 2014 di Miss Italia (Simona Ventura, La7) pare si presenti come corteggiatrice del nuovo tronista della trasmissione Andrea Damante, modello e già volto di Temptation Island, trasmissione televisiva estiva sulla falsa riga di Uomini e donne e anch’essa prodotta da Maria De Filippi.

    Intanto lo scorso maggio 2015 è arrivata la condanna per l’ex fidanzato Antonio Caliendo, un ragazzo di 29 anni originario di Casal Di Principe che, dopo aver spappolato la milza all’allora fidanzata 22enne, oggi è in carcere per ‘lesioni gravissime’. A deciderlo è stata la Corte d’Appello di Napoli una decina di mesi fa.

    Del resto Rosaria Aprea non si è mai persa d’animo, visto anche che ad aprile 2015 ha fatto della sua cicatrice un messaggio sociale, trasformando i segni dell’incidente nell’ennesima denuncia per far aprire gli occhi sul tema dello ‘amore malato’ e delle donne vittima di violenze, non senza evitare di esibire le ferite fisiche in passerella e sempre per lo stesso motivo.

    Forte motivazione in tal senso, infatti, sembra esserci ancora oggi se si spulcia anche solo il profilo Instagram di Rosaria Aprea, tra foto e messaggi che hanno anche questo denominatore comune: dire ‘no’ alla violenza.

    Una campagna di sensibilizzazione al quale il piccolo schermo si è già interessata. E’ stato così con la trasmissione di Rai 3 Amore Criminale (Barbara De Rossi, novembre 2014, alla quale Aprea ha partecipato in contemporanea con l’impegno negli spot di Donna in difesa), ma anche per programmi televisivi dal pubblico più popolare, come Pomeriggio 5 (Barbara D’Urso, Canale 5, settembre 2014), o La Vita in Diretta (Marco Liorni-Cristina Parodi, Rai 1, marzo 2015).

    Quello che invece potrebbe far discutere ora è l’arrivo di Miss Coraggio, così è stata definita Rosaria Aprea più e più volte, in un contesto televisivo dove la violenza (anche solo verbale) non manca mai, tra liti e appellativi a quanto pare inevitabili.

    601

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Personaggi TVSpettacoliTelevisioneUomini e Donne
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI