Grammy Awards 2016, i vincitori: Taylor Swift fa tris, Lady Gaga omaggia David Bowie

Premiati anche Bruno Mars, Kendrick Lamar, Ed Sheeran e i Muse

da , il

    Lady Gaga ai Grammy: omaggio perfetto a David Bowie

    Lo Staples Center di Los Angeles ha ospitato nella notte i Grammy Awards 2016 e i vincitori più acclamati della ‘music’s biggest night’ sono stati Taylor Swift, Bruno Mars, Kendrick Lamar, Ed Sheeran, i Muse e gli Alabama Shakes, mentre Kendrick Lamar, che partiva dall’invidiabile posizione di 11 nomination, ha sì vinto 5 premi ma tutti circoscritti nelle categorie riservate al rap. La 58^ edizione dei Grammys, condotta da LL Cool J, è stata inoltre contraddistinta dalla numerosa serie di tributi agli artisti scomparsi di recente: Lady Gaga per esempio, accompagnata dalla magica chitarra di Nile Rodgers, ha reso omaggio a David Bowie cantando un medley di canzoni del Duca Bianco, ma durante la serata sono stati ricordati anche Lemmy Kilmister, Glenn Frey degli Eagles e Maurice White degli Earth, Wind & Fire. C’è stato anche un tributo per Lionel Richie che però, per sua fortuna, è ancora vivo e vegeto.

    Dicevamo di Taylor Swift: la bionda popstar ha vinto come Album of the Year (prima artista donna nella storia a vincere due volte questa categoria, la precedente nel 2010 con Fearless) e Best Pop Vocal Album per 1989 e Best Music Video con Bad Blood, portando addirittura a 10 il totale dei Grammy Awards vinti in carriera. Non male per una cantante di soli 26 anni!

    La categoria più ambita, però, quella che premia il Record of the Year, se la sono aggiudicata Mark Ronson & Bruno Mars con Uptown Funk, il vero grande tormentone internazionale degli ultimi 12 mesi. Il pezzo è sto premiato anche come Best Pop Duo/Group Performance, mentre un altro brano uscito trionfatore dai Grammy Awards 2016 è risultato Thinking Out Loud di Ed Sheeran, votato come Song of the Year e Best Pop Solo Performance. Nelle categorie rock e alternative si sono invece imposti gli Alabama Shakes (ben tre premi grazie al brano Don’t Wanna Fight e all’album Sound & Color) e i Muse, insigniti del riconoscimento per il miglior album rock dell’anno con Drones.

    Gloria anche per il super progetto Skrillex + Diplo che ha dominato le categorie Dance/Electronic e per The Weeknd, che si è portato a casa il premio come Best R&B Performance per Earned It, canzone tratta dalla colonna sonora di Cinquanta Sfumature di Grigio.

    Infine Meghan Trainor è stata scelta come Best New Artist, Ricky Martin ha vinto il Best Latin Pop Album, Angelique Kidjo il Best World Music Album e il docufilm Amy, sulla vita di Amy Winehouse, il Best Music Film.

    Per quanto riguarda invece le performance live andate in scena sul palco dello Staples Center, che sono da sempre uno dei pezzi forti dei Grammy Awards, oltre a Lady Gaga con il medley di David Bowie, si sono esibiti tra gli altri anche Taylor Swift con Out of the Woods, The Weeknd, Ellie Goulding con Rise Up e Love Me Like You Do, Stevie Wonder con i Pentatonix, Justin Bieber in versione biondo platino insieme a Diplo e Skrillex, gli Hollywood Vampires (Alice Cooper, Johnny Depp e Joe Perry degli Aerosmith) con As Bad as I Am e Ace of Spades dei Motorhead e Adele con il brano All I Ask, penalizzata però nella sua performance da una serie di fastidiosi problemi tecnici.

    Grammy Awards 2016: vincitori delle categorie principali

    Record of the Year: Mark Ronson feat. Bruno Mars, Uptown Funk

    Album of the Year: Taylor Swift, 1989

    Song of the Year: Ed Sheeran, Thinking Out Loud

    Best New Artist: Meghan Trainor

    Best Pop Solo Performance: Ed Sheeran, Thinking Out Loud

    Best Pop Duo/Group Performance: Mark Ronson feat. Bruno Mars, Uptown Funk

    Best Traditional Pop Vocal Album: Tony Bennett & Bill Charlap, The Silver Lining: The Songs of Jerome Kern

    Best Pop Vocal Album: Taylor Swift, 1989

    Best Dance Recording: Skrillex & Diplo feat. Justin Bieber, Where Are Ü Now

    Best Dance/Electronic Album: Skrillex & Diplo, Skrillex and Diplo present Jack Ü

    Best Contemporary Instrumental Album: Sylva, Snarky Puppy & Metropole Orkest

    Best Rock Performance: Alabama Shakes, Don’t Wanna Fight

    Best Metal Performance: Ghost, Cirice

    Best Rock Song: Alabama Shakes, Don’t Wanna Fight

    Best Rock Album: Muse, Drones

    Best Alternative Music Album: Alabama Shakes, Sound & Color

    Best R&B Performance: The Weeknd, Earned It (Fifty Shades of Grey)

    Best R&B Song: D’Angelo & Kendra Foster, Really Love

    Best Urban Contemporary Album: The Weeknd, Beauty Behind The Madness

    Best R&B Album: D’Angelo & The Vanguard, Black Messiah

    Best Rap Performance: Kendrick Lamar, Alright

    Best Rap/Sung Collaboration: Kendrick Lamar feat. Bilal, Anna Wise & Thundercat, These Walls

    Best Rap Song: Kendrick Lamar, Alright

    Best Rap Album: Kendrick Lamar, To Pimp a Butterfly

    Best Country Solo Performance: Chris Stapleton, Traveller

    Best Country Duo/Group Performance: Little Big Town, Girl Crush

    Best Country Song: Hillary Lindsey, Lori McKenna & Liz Rose, Girl Crush

    Best Country Album: Chris Stapleton, Traveller

    Best Latin Pop Album: Ricky Martin, A Quien Quiera Escuchar (Deluxe Edition)

    Best Reggae Album: Morgan Heritage, Strictly Roots

    Best World Music Album: Angelique Kidjo, Sings

    Best Music Video: Taylor Swift, Bad Blood.

    Best Music Film: Amy, di Asif Kapadia.

    Lady Gaga